*RIEDITION INTEGRATA* Versione mail LIGHT NO-EMBEDDING da diffondere. *New* *NEW*. LE STRATEGIE EVERSIVE ALLO SCOPERTO: MK ULTRA, CONTROLLO MENTALE MONARCH, TECNICHE DI MANIPOLAZIONE.. Articolo chiosato, integrato e riveduto con dati audio e documentazione nuova.New*

*RIEDITION INTEGRATA” VERSIONE MAIL LIGHT   NO-EMBEDDING DA DIFFONDERE.
*New* *NEW*. LE STRATEGIE EVERSIVE ALLO SCOPERTO. 
MK ULTRA, MONARCH: TECNICHE DI MANIPOLAZIONE.
CECCHIGNOLA , AZIENDE CHIMICO FARMACEUTICHE DEL CENTRO ITALIA , CNR, SERVIZI CIVILI E MILITARI. 
LE PROVE CONCRETE E DIRETTE .
Versione evernote https://www.evernote.com/l/AM_hS1f4XypEs53JpFyQPmv3kMtMaG4E0qo

Inconsapevoli parzialmente o in tutto ?! 



NEW chiosato integrato e approfondito con audio Cecchignola e reparto speciale industria chimico farmaceutica.



Una diffusione,  analisi e condivisione richiesta a tutti. 
Oltre i messaggi musicali e cinematografici, oltre i libri racconto mitologizzati, e trasformati dal complottismo di apparati tavistock in una impenetrabile cortina fumosa di fantascienza e inattendibilita’ artefatta, per mantenere i segreti: ECCO le prove dirette e contestualizzate sulla strumentazione eversiva non convenzionale di costoro, con i suoi fini di irretimento politico sociale e controllo totale delle finte democrazie.  

La schiavizzazione femminile e di bambini nei progetti di elite, industrie di picco ed apparati militari e civili segreti,   inellutabilmente allo scoperto per la prima volta con prove dirette. 



La programmazione monarch si sviluppa ancora e si tecnologizza o gode degli sviluppi consentiti da una ricerca eticamente inaccettabile, a prescindere dalla natura criminale di certe attività spinte sino all’estremo e senza che le vittime-persone siano consapevoli,   concentrata anche su prodotti chimico farmaceutici dalle impensabili capacità di influire su processi mentali  e sistema neurologico. Ma l’armamentario originario ereditato dalla programmazione MK-ULTRA resta e viene utilizzato per la finalizzazione della preparazione e trattamento. 


Tutto questo è possibile affermarlo con metodo concreto e verificabile, grazie  al lavoro di chi oggi presenta questo testo integrato . 
La eversione sociale e non convenzionale ha in mano,  incontrollato e ora non più nascosto,  un potentissimo strumento e nezzi straordinari coltivati nella illegalità .
Il testo originario e alcune immagini illustrative sono tratti dal blog sguardinellogos che riproponeva a sua volta l’articolo della fonte originale: secretarcana  / Traduzione a cura di: neovitruvian . 
Le chiose,  e gli spunti di analisi qui introdotti sono invece  riferibili a questo blogger e sono di colore  rosso, e ovviamente le integrazioni con prove audio concrete e confronto sono esclusivamente attribuibili a Paolo Ferraro ed alla collaborazione varia di persone impegnate. 
I testi ed audio di riferimento sono in LA FABBRICA CHIMICA DELLE SCHIAVE MONARCH  E LA DONNA MK-ULTRA DELLA CECCHIGNOLA.
http://cddgrandediscovery.altervista.org/le-slave-monarch-chimiche-e-la-donna-mk-ultra-della-cecchignola-progetti-eversivi-non-convenzionali-e-schiavizzazione/
3. LA GRANDE DISCOVERY . Brogliacci con audio e video. Aggiornatohttp://cddgrandediscovery.altervista.org/3-la-grande-discovery-brogliacci-con-audio-e-video/  
ma vi sono anche nuovi spezzoni di audio mai pubblicati. 


I quattro articoli di riferimento pubblicati su versione blog “agevole” CDD4 o su blogaltervista  sono in ordine cronologico: 

TRANCE FORMATION OF ITALY. LA FABBRICA DELLE SCHIAVE MONARCH IN ITALIA per la prima volta a portata di prove concrete tra sperimentazioni illegali attività criminali ed eversione non convenzionale. 




IL GOLPE SCIENTIFICO AVANZA INDISTURBATO MENTRE LA GENTE GIOCA ETERODIRETTA AL GIOCO DELLA DEMOCRAZIA SVUOTATA E DELLA APPARENTE POLITICA, IMMERSA INCONSCIAMENTE NEL “PRIMO LIVELLO”


LE SLAVE MONARCH CHIMICHE E LA DONNA MK-ULTRA DELLA CECCHIGNOLA. PROGETTI EVERSIVI NON CONVENZIONALI E SCHIAVIZZAZIONE. 





New*. LE STRATEGIE EVERSIVE ALLO SCOPERTO: MK ULTRA, CONTROLLO MENTALE MONARCH, TECNICHE DI MANIPOLAZIONE. CECCHIGNOLA , AZIENDE CHIMICO FARMACEUTICHE DEL CENTRO ITALIA , CNR, SERVIZI CIVILI E MILITARI. LE PROVE CONCRETE E DIRETTE. New*
NEW chiosato integrato e approfondito con audio Cecchignola e reparto speciale industria chimico farmaceutica 

Alcune notazioni e passaggi  del testo originale dell’articolo chiosato, a nostro avviso schematici o esagerati, non sono condivisi e non sono atttribubili a Paolo Ferraro.


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§



La programmazione Monarch è un metodo per il controllo mentale utilizzato da numerose organizzazioni per scopi segreti. 
Si tratta della prosecuzione del progetto MK-ULTRA, un programma di controllo mentale sviluppato dalla CIA, e testato su militari e civili. 
I metodi sono incredibilmente sadici (lo scopo principale è quello di traumatizzare la vittima), ed i risultati sono raccapriccianti: la creazione di una schiavo mentalmente controllato, che può essere attivato in qualsiasi momento per eseguire qualsiasi azione richiesta dal gestore (handler). 
Altra questione è quella della permanenza di frammenti di ricordi, della non totale riduzione ad automa delle donne e della intangibilità della sfera più spirituale ed intima dei soggetti, che rimane unitaria e sottostante, sebbene annullata negli effetti sui comportamenti gestiti attraverso il trattamento mentale e la programmazione.  
Mentre i mass media ignorano il problema, oltre 2 milioni di americani hanno subito gli orrori di questa programmazione. (n.d.r. la cifra appare esagerata e non conosciamo riscontri sulla esatta consistenza numerica) 
Questo articolo esamina le origini della programmazione Monarch, alcuni dei suoi metodi e il simbolismo.
La programmazione Monarch è una tecnica di controllo mentale che comprende elementi del Satanic Ritual Abuse (SRA) e del disturbo di personalità multipla (MPD). 


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Dietro all’appellativo “sei monarch” si nascondono anni di manipolazione e gestione dei bambini e  soprattutto delle donne trattate (i rambo militari e killer alla “manchurian candidate”, trattati in ambienti esclusivamente militari,   sono un diverso paio di maniche, e a nessuno è mai venuto in mente di chieder loro “sei monarch” .. scusate la battuta).
[ N.d.r. Della disinformazione e confusione se ne occupano varie figure complottistoidi ed in particolare , per i trattamenti  di probabile o certa provenienza da  ambienti militari, CORRADO MALANGA che, lavorando sui sottoprodotti delle mutazioni psichiche gestite,  con metodologie psicologiche adottate in stato di trance dei soggetti “intervistati”,   tratta “consapevolezze” inconscie e racconti  e descrizioni omologhi come prova di esistenza reale di  attività di infiltrazione tra gli uomini di entità extraterrestri ed animiche. 
Ovviamente alla obiezione che a racconti  e descrizioni eguali, “estratti dalla psiche ” dei diversi soggetti con metodologie varie, si può far quantomeno concettualmente far corrispondere  la notazione che si possa ragionevomente essere  in presenza a monte di una omologa tecnica di manipolazione e trattamento con supporti video e audio uniformi, il teorico delle “infiltrazioni non umane” non avrebbe mai risposto anni addietro, e oggi presumiamo che del pari non risponderà. 
La ulteriore considerazione che  tale attività in nostra  ipotesi tutta umana e militare possa essere svolta anche per nascondere ed occultare a sua volta la reale consistenza dei trattamenti di origine ed ambientamento militare, oltrechè per meglio introdurre dati inconsci gestiti, non troverà adeguata risposta. Sarebbero i “marziani” non le sperimentazioni militari la causa dello stato di soggetti  in realtà ragionevolmente trattati, invece. 
Le descrizioni di marziani alti tre metri tutti raffigurati ugualmente da racconti di persone sottoposte ad intervista in stato di trance , trovano posto in intere conferenze del Malanga ….. Ma la aggressione psichiatrica gestita da apparati deviati ha colpito a suo tempo Paolo Ferraro, non certo Malanga.] 


” Ma  ascoltiamo  ancora una volta il drammatico “Sei monarch giù” apprezzando intonazione e impronta vocale … della handler NAZISTA e memorizzatela bene quella orrida voce semidolce , quasi galvanizzata dal potere esercitato sulle monarch chimicamente e con ben altro poi, trattate. “



si sei monarch giù
E dopo la attivazione richiesta del sistema di linea a basse frequenze, nel corso del dialogo con la donna operaia del “reparto speciale” : 
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Si utilizza una combinazione di psicologia, neuroscienze e rituali occulti per creare all’interno degli schiavi un alter ego che può essere attivato e programmato dai gestori.


IL tutto veniva accompagnato da sostanze di norma psicotrope e stupefacenti per agevolare la scissione ed il trattamento dello/a “slave”. 
Ad oggi grazie alla registrazione nel reparto “speciale” della fabbrica chimico farmaceutica  del centro ITALIA sappiamo che la sperimentazione su farmaci con  effetti neurologici e  funzionali al trattamento è enormemente “progredita”   e si va per nuovi “progetti” con sperimentazione dei nuovi farmaci provenienti nel caso nostro dalla Svizzera,anche,  ma è naturale pensare che possano esservi altre provenienze ed interscambi. 
Sappiamo anche che il reparto per il trattamento “inconsapevole” , in parte,  delle “slave” è attrezzato con un sistema radio audio a basse frequenze e una nuova stanza fu autorizzata nel maggio 2013, alla autorizzazione seguì  una ispezione .. ad hoc ed una verifica sulle attività del/nel reparto. [Chi autorizzava cosa ?!  La verifica ispezione non sarebbe  stata incentrata  solo sulla attività  principale “di istituto” del reparto ( lo commenta e dice un partecipante alla riunione e una delle operaie del reparto).]

A questo link alcune spiegazioni e analisi tecniche necessarie per la comprensione e l’inquadramento .
http://www.blogger.com/comment.g?blogID=8183538211978054923&postID=5013792494080253127&isPopup=true


Gli schiavi della programmazione Monarch vengono utilizzati da varie organizzazioni collegate con l’élite mondiale in settori come: l’esercito, la schiavitù sessuale e l’industria dell’intrattenimento. 

N.B. Le donne monarch non sono prostitute in nessun senso, non vendono mero sesso e non fanno quel mero sesso con modalità fredde e distaccate che costituisce una vicenda del tutto normale ed universale (verificate e verificabili), entrano in contatto con soggetti vari ma soprattutto quelli a loro indicati o “messi sotto” ( spesso la tecnica utilizzata è quella dell’incontro casuale agevolato da soggetti consapevoli). 
Esse hanno una sensualità unica e una intimità fuori del normale, “sanno amare” e “sanno farsi amare”: delle vere armi di ascendenza biblica .. che colpiscono coloro con i quali vengone messe in contatto non (certo solo) con acrobazie ginnico sessuali, ma con intensità del sentire . 
L’unico parallelismo è con le “sacerdotesse del sesso” in ambienti a copertura e basamento “esoterico” e vi sono ovviamente commistioni e sovrapposizioni piene. 
Le Beta kitten, beta il livello di programmazione e sexy-kitten il substrato e la sostanza “parallela”, sono vere gattine in amore (spesso semi inconsapevoli del ruolo gestito) ed in calore permanente: un inganno sublime da honey trap (trappole di miele), funzionale alle attività post pidduiste di infiltrazione, progressivo irretimento e incastramento dei soggetti attenzionati o un inganno piegato a finalità gestite da servizi ed entità che agiscono del pari segretamente ( oggi poste allo scoperto). 
La loro tonalità anche solo vocale quando sono nel ruolo lascia quasi interdetti, e sembra una imitazione estrema del modulo Marylin.

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

N.B Scanso equivoci si precisa che questi due soli videoaudio  ed audio successivo non si riferiscono al reparto della azienda chimico farmaceutica  e non  sono pertinenti se non in chiave illustrativa.  
Questi sono  due brevissimi  segmenti solo audio di una attività estrema ( fa male vedere il video, e non lo consiglio a nessuno), molto diffuso in rete in circuiti anche di elite sado-maso, edimmesso circa un anno fa. 
Durante la attività  una donna con collare e guinzaglio, all’epiteto del’handler capo criminale che coordina e dirige, replica con tono di voce inconfondibile o comunque tipico, mentre viene di fatto violentata da un certo punto in poi, quando subisce minacce e la volontà libera scema:  è accerchiata da un gruppo di uomini vestiti in parte con giubbotti di pelle nera, all’interno di un apparente  garage condominiale ma si intravede una campagna all’esterno. 
Per un puro caso rinvenuto (ma si cercava in base ad una mera congettura che metteva insieme tutti gli elementi assemblabili al fine e ricavabili dal  primo articolo TRANCE FORMATIONI OF ITALY ),  il video è “reale”, non  un video da regia, appare registrato al volo con un cellulare da uno dei presenti, porta nella intestazione la città di “Secondigliano”, e colui che dirige le operazioni ha un chiaro accento francese ma parla bene l’italiano. L’atmosfera e l’accento di almeno un altro uomo che procede alla violenza, non appare affatto “campano”,  e la donna viene non solo pressata e minacciata ma si allude forse, implicitamente,  a un qualcosa  posto in essere  da lei. “Ora ti vuoi fottere” dice l’uomo con accento francese e poi “sei vicina al puzzle“con fare interrogativo: la donna disperatamente grida “no” alle due domande ingiunzioni mentre in seguito le violenze subite le faranno gridare ” mi rompi .. mi rompi ..” (pezzo finale tagliato). N.B. interiezioni e frasi dela donna nellequali PERDE la intonazione marylinica e manifesta una  voce che è possibile ritenere per intonazione vera. 
Ovviamente solo un viso si intravede malissimo e solo di scorcio, in parte, di uno degli uomini,  rigorosamente in giubbotto di pelle nero.  


Ora ti vuoi fottere ?! sei vicina al puzzle ?!

La attività visto il contegno collettivo appare come una attività punitiva iniziata assecondando la donna ..anche .. e  il capo sembra sospetti della donna, mentre la donna si era proposta all’uomo o al gruppo   (forse) con una attività a pagamento .. ma sembra esserci un sospetto: quel qualcos’altro che motiva il subentrare della punizione collettiva ( mera ipotesi congetturale fondata su attento esame) 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§



Dopo questa breve digressione, l’audio che segue   con la voce della donna, riferito al predetto contesto, viene immesso in questa sede per far cogliere la particolare intonazione vocale della “slave” nella parola “ora” (intonazione prescelta?!).


ora .. a base di tempo ho bello e finito ” 


Qui dopo la sequenza “sei ancora sveglia .. che t’avevo detto” la Nuova voce marylinica della Sabrina della Cecchignola ….” capito me lo interscambi … me lo cambi marì'” 
https://soundcloud.com/paolo-ferraro-1/08-sei-ancora-sveglia-1

08 sei ancora sveglia …..


e  il confronto con la reale/normale voce della Sabrina  è assicurato da altre registrazioni rese pubbliche.
Qui invece l’effetto vocale del richiamo della identità monarch di donna in Reparto chimico farmaceutico ( il contesto dialogico è stato illustrato in precedenti articoli e le metodologie di tentativo di attivazione della personalità spiegate .. e la parola tentativo non è detta a caso … ).




https://soundcloud.com/paolo-ferraro-1/tutta-da-sola-3v

tutta da sola?! 3v

Comunque più in generale le donne trattate costituiscono una arma essenziale nelle tattiche dei poteri forti e nelle strategie di lungo periodo: le “slave” progettate e costruite per un amore sensuale unico vengono selezionate con cura e gestite. Esse sono state utilizzate per il godimento di elite, spesso anche sado maso, ma anche per la gestione ceduta a criminalità organizzate coinvolte nei progetti, e per segmenti estremi della perversione sociale. Infine per attività monitorate e finalizzate anche con la collaborazione dei servizi. Esse sono “reversibili” e utilizzabili per drammatici voltafaccia, ricattate e manipolate diventano una minaccia insidiosa, in mano a chi sa e può gestire. 
Possono affermare e minacciare e ribaltare senza alcuna consapevolezza, non percepiscono chi le aiuti o cerchi di aiutarla, sono una rete da pesca pronta a chiudersi .. ma non sanno chi tira la rete , non capiscono come e da chi, oppure sono interne a dinamiche e realtà con consapevolezza completa ma protetta , nella sfera dell’ALTER attivato. 
Con la fraseologia “consapevolezza protetta” si intende alludere ai meccanismi di (quasi) totale blocco del ricordo di fatti tramite non comunicazione tra gli ALTER attivati, nei casi di trattamento completo, ma anche più specificamente alla autoprotezione radicata nell’impossibilità di percepire con adeguata lucidità e nella sfera cosciente anche le sole stesse prove o dati: il soggetto è psichicamente messo nella impossibilità di realizzare ed il muro circolare che plasticamente indica la impossibilità di cognizione e fuoriuscita ( senza sostegni e “ricostruzioni” psichiche di livello) compare nel video audio dei Muse come una geniale sintesi grafica. 
Di questa insidiosa plasmabilità eterodiretta e al contempo impermeabilità psichica è fatta la capacità di intrusione e scardinamento affidata alle agenti,  fattore attivo o passivo. monarch. 


https://soundcloud.com/paolo-ferraro-1/tutta_da_sola

 tutta da sola

Talvolta al profilo livello Beta (kitten) si assomma il livello delta , omicidario,  pronto ad entrare in funzione se occorra, spesso utilizzando veicoli biologici, farmaci e sostanze omicidarie di alto livello chimico e/o farmacologico, ma anche strumenti tradizionali. 
Addirittura ve ne è traccia nella cronaca con riferimento a  varie attività di eliminazine di soggetti “scomodi”, ovviamente a livello internazionale ( che di quel che accade in casa italica non s’ha da parlare ). 

In questo articolo daremo un occhio alle origini della programmazione Monarch, alle sue tecniche e al suo simbolismo. 

Le integrazioni con prove audio ( frutto delle attività del dott. Paolo Ferraro) danno conto della effettiva realtà del fenomeno e delle sue concrete estrinsecazioni e costituiscono quindi prova diretta. La valutazione della informazione e  apprendimento passa quindi per la diretta percezione di chi legge e ascolta: una novità metodologica che incide sulla qualità e profondità del meccanismo informativo e formativo, oltrechè sulla empirica verificabilità da parte di chiunque ( in buna fede). 


ORIGINI.
Durante il corso della storia, sono stati registrati molteplici resoconti che descrivevano rituali e pratiche simili al controllo mentale. Uno dei primi scritti che si riferisce all’uso dell’occultismo per manipolare la mente, può essere trovato nel Libro dei Morti egiziano. 
Si tratta di una raccolta di rituali, molto studiato dalle società segrete di oggi, che descrive i metodi di tortura e di intimidazione (per creare un trauma), l’uso di pozioni (farmaci) e il “lancio” di incantesimi (ipnotismo), che si traduce nel totale asservimento dell’iniziato. 
Altri eventi attribuiti alla magia nera, alla stregoneria e alla possessione demoniaca (dove la vittima è animata da una forza esterna) sono anche essi antenati della programmazione Monarch. 
Tuttavia è durante il 20 ° secolo che il controllo mentale diviene una scienza in senso moderno del termine, dove migliaia di soggetti sono stati sistematicamente osservati, documentati e sperimentati. Uno dei primi studi sulla metodica del controllo mentale basato sul trauma sono state condotte da Josef Mengele, medico che lavorava in campi di concentramento nazisti. Inizialmente acquisì notorietà per essere stato uno dei medici delle SS che curò la selezione dei prigionieri in arrivo, determinando chi doveva essere ucciso e che sarebbe diventato un operaio per i lavori forzati. 
Tuttavia, egli è noto soprattutto per aver condotto degli esperimenti macabri sugli esseri umani all’interno dei campi di concentramento. Mengele conduceva esperimenti pure sui bambini, motivo per il quale venne chiamato “L’angelo della Morte”. 


Joseph Mengele, 1935 

Mengele non gode di stima per i suoi sordidi esperimenti sui prigionieri dei campi di concentramento, in particolare sui gemelli. 
Una parte del suo lavoro, menzionata raramente, è la ricerca sul controllo della mente. 
Gran parte di essa è stata confiscata dagli Alleati ed è ancora classificata ai nostri giorni. “DR. GREEN (Dr. Joseph Mengele): Il miglior programmatore, si potrebbe forse conferire lui il titolo di padre della programmazione Monarch, un ex-medico del campo di concentramento nazista. 
Migliaia di schiavi Monarch controllati mentalmente negli Stati Uniti avevano il “Dr. Green” come loro programmatore capo”. “Il Dr. Joseph Mengele, conosciuto ad Auschwitz, fu il principale promotore del Progetto Monarch, basato sul trauma, e dei programmi MkUltra della CIA. 
Mengele e circa 5, 000 altri nazisti di alto rango sono stati segretamente trasferiti negli Stati Uniti e nel Sud America all’indomani della seconda guerra mondiale in una Operazione progettata dalla Paperclip. 
I nazisti hanno continuato la loro opera nello sviluppo di tecnologie di controllo mentale e missilistica in segreto nelle basi sotterranee militari. 
L’unica cosa che c’è stata detta era che il lavoro di progettazione missilistica era portato avanti in collaborazione con l’ex celebrità nazista Warner Von Braun. 
Gli assassini, i torturatori, i mutilatori che hanno spezzato migliaia di vite sono stati discretamente tenuti da parte, occupando comunque le basi sotterranee militari degli Stati Uniti che a poco a poco sono diventate la dimora di migliaia e migliaia di bambini americani rapiti dalle strade  e messi in gabbie di ferro impilate dal pavimento al soffitto come parte della “rieducazione”. 
Questi bambini sarebbero stati utilizzati per affinare e perfezionare ulteriormente le tecnologie sul controllo mentale di Mengele. 
Alcuni bambini selezionati (almeno quelli che sopravvivevano alla ‘rieducazione’), sarebbero diventati gli schiavi controllati mentalmente del futuro che sarebbero poi stati utilizzati in migliaia di lavori diversi che vanno dalla schiavitù sessuale agli omicidi. 
Una parte consistente di questi bambini, che erano considerati materiali di consumo, sono stati abbattuti intenzionalmente di fronte (e da) altri bambini, al fine di traumatizzare il tirocinante selezionato in totale rispetto e sottomissione. Le ricerche di Mengele servirono come base per l’illegale e segreto programma di ricerca CIA chiamato MK-ULTRA. 
MK-ULTRA Documento sull’Mk-Ultra declassificato 
Il progetto MK-ULTRA è andato avanti dagli inizi degli anni 50 fino alla fine degli anni 60, utilizzando i cittadini americani e canadesi come soggetti di prova. 
Le prove pubblicate sul Progetto MK-ULTRA indicano l’utilizzo di metodologie che miravano a manipolare i singoli stati mentali e alterare le funzioni cerebrali, compresa la somministrazione di farmaci surrettizia e di altre sostanze chimiche, la deprivazione sensoriale, l’isolamento e abusi verbali e sessuali. 

Foto declassificata di una giovane vittima dell’MK-Ultra (1961). Bambina di 8 – 10 anni sottoposta a 6 mesi di LSD, elettroshock, privazione sensoriale. 
Circa ogni 60 minuti la memoria le veniva cancellata ed ora il suo cervello è come quello di un neonato. 
Anche se gli obiettivi ammessi dei progetti erano quelli di sviluppare metodi di tortura e interrogatorio da usare contro i nemici del paese, alcuni storici hanno affermato che il progetto mirò a creare il “candidato della Manciuria”, programmato per compiere atti diversi, quali omicidi e altre missioni segrete. 
L’MK-ULTRA venne portato davanti alla luce dei riflettori da varie commissioni nel 1970, compresa quella della Rockefeller del 1975. 
Anche se si sostiene che la CIA abbia interrotto tali esperimenti, dopo l’intervento di queste commissioni, alcuni whistle-blowers affermano che il progetto ha assunto un basso profilo e il programma Monarch sia diventato il suo successore “classificato”. 

L’affermazione più incriminate finora fatta da un funzionario del governo per quanto riguarda la possibile esistenza di un progetto MONARCH venne estratta da Anton Chaitkin, uno scrittore per il Taurillon. 
Quando venne chiesto direttamente all’ex direttore della CIA William Colby: “Cosa ne pensa del progetto Monarch?”, rispose con rabbia e con ambiguità, “Ci siamo fermati tra la fine del 1960 e i primi anni del 1970″. 

PROGRAMMAZIONE MONARCH 
Anche se non c’è mai stata alcuna ammissione ufficiale dell’esistenza della programmazione Monarch, eminenti ricercatori hanno documentato l’uso sistematico del trauma in soggetti per scopi di controllo mentale. 
Alcuni sopravvissuti, con l’aiuto di terapisti dedicati, sono stati in grado di “deprogrammare” se stessi per andare poi a registrare e divulgare i dettagli raccapriccianti delle loro traversie. 
Gli schiavi Monarch sono principalmente utilizzati dalle organizzazioni per effettuare operazioni mediante capri espiatori addestrati a svolgere compiti specifici, che non contestino gli ordini, che non ricordino le loro azioni e che, se scoperti, si suicidino automaticamente. 
Sono il capro espiatorio perfetto per gli omicidi di alto profilo (vedi Sirhan Sirhan), candidate ideali per la prostituzione di elite, per la schiavitù sessuale e della pornografia snuff. 
Sono anche perfette marionette per l’industria dell’intrattenimento che fa di loro delle star. 
“Quello che posso dire è che oggi la programmazione rituale basata sull’abuso è molto diffusa, è sistematica, si organizza attraverso le conoscenze esoteriche che non sono scritte, o pubblicate su qualsiasi libro o dette in un talk show, ma che vediamo costantemente aggirarsi in tutto il paese. 
La gente dice: “A quale scopo?” 
La mia ipotesi migliore è quella che vogliono un esercito di candidati della Manciuria, decine di migliaia di robot mentali che si prostituiranno, agiranno nella pornografia infantile, nel contrabbando della droga, nel contrabbando internazionale di armi, faranno snuff-film, ogni sorta di cosa che porti un forte guadagno economico, ci tenteranno insomma, alla fine i megalomani al vertice della piramide penseranno di aver creato un ordine satanico che comanderà il mondo”. 
I programmatori Monarch causano traumi intensi ai soggetti, attraverso l’uso di elettroshock, torture, abusi sessuali e giochi mentali, al fine di costringerli a dissociarsi dalla realtà – una risposta naturale in alcune persone, quando si trovano a sopportare un dolore insopportabile. 
La capacità del soggetto di dissociarsi è un requisito importante ed è, più facilmente riscontrabile nei bambini che provengono da famiglie che hanno subito abusi anche nelle generazioni precedenti. 
La dissociazione mentale permette ai gestori di creare diversi alter ego in compartimenti a tenuta stagna nella psiche del soggetto, che possono essere quindi programmati e attivati a piacimento. 
“La programmazione basata sul trauma può essere definita come la tortura sistematica che blocca la capacità di elaborazione cosciente della vittima (attraverso il dolore, il terrore, la droga, l’illusione, la privazione sensoriale o l’eccesso di stimolazione sensoriale, la diminuzione dell’ossigeno, il freddo, il caldo, la stimolazione cerebrale e, spesso, con esperienze di pre-morte), e che impiega poi suggerimenti e / o condizionamenti classici e operanti (in coerenza con i principi consolidati della modificazione comportamentale) per impiantare i pensieri, le direttive e le percezioni nella mente inconscia, nelle nuove identità, che forzano la vittima a fare, sentire, pensare o percepire le cose, agli scopi del programmatore. 
L’obiettivo è che la vittima segua le direttive senza consapevolezza, compresi gli atti che sono in palese violazione con la morale o i principi del soggetto. 
L’installazione della programmazione per il controllo mentale si basa sulla capacità della vittima di dissociarsi, che consente la creazione di nuovi personaggi indipendenti l’un l’altro che sono i veicoli con cui la programmazione si attua in maniera segreta. I bambini dissociati sono i primi “candidati” per questo genere di programmazione“. 
Il controllo mentale Monarch è segretamente utilizzato da vari gruppi e organizzazioni per vari scopi. 
Secondo Fritz Springmeier, questi gruppi sono conosciuti come il “Network” e formano la struttura portante del Nuovo Ordine Mondiale. 

ORIGINI DEL NOME 
Il controllo mentale Monarch è chiamato in questo modo in riferimento alla farfalla Monarca – un insetto che comincia la sua vita come un verme (che rappresenta il potenziale non sviluppato) e, dopo un periodo nel bozzolo (programmazione) rinasce come splendida farfalla (lo schiavo Monarch). Alcune caratteristiche specifiche per la farfalla monarca, sono applicabili anche al controllo mentale. “Uno dei motivi principali per cui la programmazione Monarch ha assunto questo nome fù la farfalla monarca. La farfalla monarca impara dove è nata (radici) e passa questa conoscenza genetica ai suoi discendenti (di generazione in generazione). 
Questo è stato uno degli animali che ha fatto tacere gli scienziati, rendendo scientifico il fatto che il sapere possa essere trasmesso geneticamente. 
Il programma Monarch si basa sugli obiettivi Nazisti/Illuminati di creare una razza superiore, in parte attraverso la genetica. Se la conoscenza può essere trasmessa geneticamente (ed è così), allora è importante che vengano trovati i corretti genitori che possano passare la corretta conoscenza a quelle vittime selezionate per il controllo mentale Monarch“.  
“Quando una persona sta subendo traumi indotti da elettroshock, è provato che essa subisce una sensazione di leggera vertigine, come se si sentisse sospeso o fluttuante come una farfalla. 
Vi è anche una rappresentazione simbolica relativa alla trasformazione o alla metamorfosi di questo bell’insetto: da un bruco in un bozzolo (dormienza, inattività), ad una farfalla (nuova creazione), che ritorna al suo punto di origine. Tale è il modello migratorio che rende questa specie unica”. 
Nostra opinione, dopo aver valutato alcuni audio incentrati sulle sperimentazioni in ambiente chimico farmacologico ( maggio 2014), è che il termine  MONARCH possa alludere semplicemente al modello strategico sociale perseguito: una società a governo unico di tipo tecnocratico in sistema totalitario. 
Il resto della popolazione, schiavizzata e suddita,  e magari manipolata e trattata con ausilio di nuovi farmaci e prodotti chimici in grado di assicurare rapidamente proprio il controllo e trattamento .  
Il delirio di una casta elite a dimensione strategica?! 
Non impossibile, certo. 
Per ora i monarch e soprattutto le donne monarch sono una speciale risorsa di elite per strategie di eversione anche non convenzionale, fondata sull’accerchiamento ed irretimento degli individui ( sempre esseri umani,  che ricoprono ruoli privati o pubblici, ed hanno  cariche istituzionali, od in ambiti accademico scientifici.  anche). 

METODO 

La vittima viene chiamata “schiavo” da parte del programmatore / gestore, che a sua volta è percepito come un “maestro” o “Dio”. Circa il 75% è di sesso femminile, in quanto in possesso di una maggiore tolleranza al dolore e perché tendono a dissociarsi più facilmente rispetto ai maschi. 
In realtà l’uso tattico del femminino potenziato e  piegato e la incorporazione in strategie eversive non convenzionali, o di sfruttamento commerciale tramite prostituzione di elite, industria del divertimento etc etc, sembrano costituire la spiegazione più logica della consistente percentuale femminile (ammesso che si possa fare un riparto percentuale tra sessi attendibile).  
Gli Handler della programmazione Monarch cercano di dividere in comparti la psiche del soggetto, creando personalità multiple usando il condizionamento basato sul trauma. 


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

La registrazione audio nel reparto chimico farmaceutico che di seguito riportiamo con commento, traccia uno spaccato  su quale situazione di gestione e contesto per certi versi innaturale e folle si delinei in quegli ambiti sperimentali. 


Alle 17 dialoghi solo in apparenza demenziali ma concretamente valutabili ed enuclabili confermano le attività le sperimentazioni e le “prestazioni”  monarch:  ” mi vuoi vestita?” dice l’una, “Athù” dice l’altra e che sia una marca lo indica il contesto, e ancora una terza donna “di chi stai subendo il file ?!”  ( N.B. la attività sperimentale viene interamente verbalizzata e un file non si subisce, ma la attività che illustra il  documento contenuto nel file sì … ).
Sconvolgente la replica della quarta voce di donna ” vucumprà-din” e poi “obiettivi ZAO”  e sempre col suffisso din “sempredin” …: ( “vucumprà obiettivi ZAO sempre” ). 
E sapete ora molto di più,  anche se  abbiamo aspettato a spiegarvelo, sul significato di “obiettivi zao” . Nel prosieguo il “mi vuoi vestita” e la frase di altra donna  “tre pezzi in due” e da altoparlante del sistema audio interno a bassa frequenza la immediata correzione da parte della quinta voce femminile “uno a una” .. La specificazione sui pezzi assegnati (!!) preceduta da un “voglio Carolina ” con tono da bambola meccanica .
Carolina è la sorella  di una delle dipendenti operaie schiave sperimentali o trattate monarch.
Immancabile il richiamo all’ordine con voce da dolce nazista di una donna handler, la cui speciale intonazione e timbro vocale vi preghiamo di immettervi bene a mente .. ” Sei monarch .. giù” .. poi  altra donna un “con calma .. mi fai male .. mi fai male ..” che nel concreto contesto illustra cosa secondo voi ?! (domanda retorica). 
Sulla fine l’unica voce al maschile audibile agevolmente,  e un “rampogni” femminile, in risposta. L’uomo diceva “stacca la spina“, quindi rimproverava che una spina – elettrica – era rimasta attaccata ?! a quale strumenti/macchina,  usati prima o no e usati o da usare come e quando,  se ora si passava al “file” che si deve “subire” e al “con calma mi fai male”?!” Vucumprà(-din) ……….  direbbe la squallida handler nazista  …
Cinque almeno le  distinguibili voci femminili  ed una maschile certamente italiana ed interna all’ambiente del reparto: un contesto che lascia esterrefatti … Il tutto parte con una voce femminile che didascalicamente detta o legge ” Queste diverse tappe di lavoro ….” .  

queste diverse tappe di lavoro  ..

Ma se demenziale appare il contesto ben più folle e malata è la comparsa nello scenario audio di un personaggio violento a noi noto  ( abbiamo avuto la descrizione di una attività corrispondente a protocolo monarch – legare polsi ad una sedia- ma il tomo partecipa a tutto e direi che sia un soggetto tendenzialmente pericoloso e certamente con gravi disturbi). La parlata, inconfondibile, deriva da una grave lesione e frattura mascellare ricostruita e sappiamo ovviamente chi sia .. Qui si esibisce in “Con la destra p —- (orca. e la parola è stata tagliata perchè si sovrappone ad altro che non possiamo far ascoltare)   con la sinistra no .. solo così si fa .. tu stà zitta .. .. ” La giovane donna aveva detto “non posso niente” o qualcosa di simile,  infine il click da armamento di pistola e l’eplosione … preceduti da “io soldè”. Ma non siamo nè sul fronte nè in Afghanistan nè in un poligono di tiro : siamo nel “reparto speciale” di una delle aziende chimico farmaceutiche  del centro Italia. ( !! )
Io soldè espressione  probabilmente friulana ( io soldato) ma più probabilmente francese, il che apre o consolida scenari nuovi eversivi. 
La arma per il tipo di esplosione ricorda una scacciacani. 
Ascoltate  e trasalite: in mano “anche a chi” sono le ragazze della sperimentazione ovvero  chi pure trattato partecipa alle “sperimentazioni” sic … 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Di seguito è riportato un elenco parziale di queste forme di tortura: 

1. Abuso sessuale e tortura 
2. Confinamento in box, gabbie, bare, ecc, o sepoltura (spesso con una piccola apertura o un tubo d’aria per l’ossigeno) 
3. Contenzione con corde, catene, polsini, ecc 
4. Provocando la sensazione di annegamento 
5. Caldi o freddi estremi, immersione nell’acqua ghiacciata o in prodotti chimici corrosivi/acidi 
6. Scarnificazione (alle vittime destinate a sopravvivere venivano staccati solo le parti superiori dello strato epidermico) 
7. Girare su se stessi 
8. Luce Accecante 
9. Scosse elettriche 
10. Ingestione forzata di fluidi corporei, come sangue, urina, feci, carne, ecc 
11. Essere appesi in posizioni scomode e dolorose 
12. La fame e la sete 
13. La privazione del sonno 
14 Compressione forzata con pesi e oggetti 
15. Privazione sensoriale 
16. Allucinogeni, per creare confusione e amnesia, somministrate per iniezione o per via endovenosa 
17. Ingestione o iniezione di sostanze chimiche tossiche per creare dolore o malattia, compresi agenti chemioterapici 
18. Stiramento degli arti o dislocamento degli stessi 
19. Posizionamento di serpenti, ragni, vermi, ratti e altri animali per indurre paura e disgusto sul corpo 
20. Esperienze vicine al pre morte, come l’asfissia da soffocamento o annegamento, con immediata rianimazione 
22. Si è costretti ad essere esecutori o testimoni di abusi, della tortura e il sacrificio di persone e animali. 
23. Partecipazione coatta nella pedopornografia e nella prostituzione 24. Stuprare una donna per metterla incinta, viene quindi fatta abortire e il feto viene utilizzato a scopo rituale, o se la gravidanza non viene interrotta, il bambino viene rapito per essere una vittima sacrificale o diventare uno schiavo. 
25. Abusi che vanno a colpire anche la spiritualità delle vittime facendole sentire possedute, molestate, e completamente controllate da spiriti o demoni 
26. Profanazione delle credenze giudaico-cristiana e delle forme di culto; dedizione a Satana o ad altre divinità 
27. Abusi e illusioni vengono perpetrati in modo da convincere le vittime che Dio è il male, come ad esempio convincere una bambina che è stato Dio a violentarla. 
28. La chirurgia usata come forma di tortura, di sperimentazione, o che causa una variata percezione delle cose. 
29. Danni o minacce ai familiari, agli amici, alle persone care, agli animali domestici, e alle altre vittime, per forzare il rispetto 
30. L’uso della illusione e della realtà virtuale per confondere e rendere l’intera vicenda unw cosa poco credibile. 
“La base per il successo della programmazione Monarch è che possono essere create differenti personalità o parti di personalità, che non si conoscono tra loro, ma che possono prendere il controllo del corpo in momenti diversi. 
Le pareti di amnesia costruite grazie ai traumi, formano uno scudo protettivo di segretezza che protegge i colpevoli dall’essere scoperti, e impedisce alla personalità principale di sapere quando il sistema di cambio personalità è attivo. 
Lo scudo del segreto permette ai membri del culto di vivere e di lavorare assieme agli altri e di rimanere totalmente inosservati. 
La personalità dominante potrebbe essere un buonissimo cristiano, ma la personalità che si nasce sotto di essa potrebbe essere più satanica di quella di Mr. Hyde (Guardatevi BTK Bind Torture Kill). 
Si cerca di fare molto sotto il profilo del mantenimento della segretezza della agenzia di intelligence o del gruppo occulto che sta controllando lo schiavo. 
Il tasso di successo di questo tipo di programmazione è alto, ma quando fallisce, i fallimenti vengono eliminati attraverso la morte. 
Ogni trauma e tortura serve a uno scopo. 
Una grande quantità di sperimentazioni e ricerca furono condotti per sapere cosa poteva essere fatto e cosa no. 
Vennero elaborati grafici con i dati statistici su quanto si potesse torturare un corpo di un dato peso e di una data età senza che tale individuo morisse”. 
“A causa del grave trauma indotto dalla terapia elettroconvulsiva, dagli abusi sessuali e da altri metodi, la mente si divide in personaggi differenti dal principale. Precedentemente indicato come Disturbo di Personalità Multipla, è attualmente riconosciuto come Disturbo dissociativo di identità ed è la base per la programmazione Monarch. 
Il condizionamento della mente della vittima viene ulteriormente rafforzato attraverso l’ipnosi, la coercizione a doppio legame, inversioni tra piacere e dolore, privazioni di cibo, acqua, sonno e sensoriale, insieme a vari farmaci che modificano alcune funzioni cerebrali “. 
La dissociazione viene quindi ottenuta traumatizzando il soggetto, utilizzando l’abuso sistematico e rituali occulti terrificanti. 


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


E gestendo sperimentazioni con ausili tecnologici il cui contorno ben si intuisce dall’ascolto di questo spezzone tratto dalle registrazioni nel reparto sperimentale chimico farmaceutico, ascolto coadiuvato dal relativo commento  e dalla lettura delle note integrative .



SI fa tardi .. alle 17 e 20 una donna viene mandata al bagno “operazione water” dice seduta,  dall’interno, (N.B. la sola voce della donna  è stata appositamente alterata  nell’intonazione) ma sorvegliata all’esterno ..  da chi ?! da una donna ulteriore che con tono di controllo dice ” va ?! Anderscut .. ” (N.B. scrittura fonetica). 
Noi abbiamo individuata la lingua del nord Europa ed il significato probabile .. ma basta che voi cerchiate  traduzioni in rete e troverete un significato tedesco compatibile  con l’operazione di “svuotamento”  al bagno [ ” uno spazio formato dalla rimozione o l’assenza di materiale dalla parte inferiore di qualcosa” ] che con il monito in olandese  “sei sotto tiro/controllo”:  a voi la decisione sul significato nel contesto  a dir poco speciale …. 
Certo la intonazione e fraseologia gendarmer .. lasciano di stucco .. Non siamo in una caserma dell’eurogenderfor ma in un  reparto di una società chimico farmaceutica … ( N.B. i due frammenti vocali sono estrapolati  tagliando in mezzo olte altre frasi, duplicati appositamente per farli fatti risentire,    e si riferiscono a due  diverse frasi


La donna di questo ultimo audio dalle 17 e 20, quella della “operazione water”   è infine “in mano” alle sperimentazioni  e quanto altro avviato da quasi cinque ore: alle ore 22 e 17  un rumore quasi da ronzio elettrico,  un lamento/gemito sinusoidale vocale ..  acqua che scorre.. e che  gorgoglia …  una frase sussurrata maschile “vieni avanti”,  altri particolari di meno nitida percezione,  un altro lamento  non certo di piacere, e appena si sente verso la fine un particolare ticchettio da impulso in sequenza, la donna con voce trasognata e preoccupata se non terrorizzata, immersa ragionevolmente in quella” vasca ” da trattamento (non parliamo di pulizie serali),  dopo un nuovo gemito  chiede,  senza punto interrogativo: “che m’esce”.  
La risposta di un uomo professionale nel tono spiega sottovoce a voce sussurrata audibile “fosforelli” … “fosforelli ….. ” (la ultima frase è impercettibile ad ascolto ordinario .. ma indica forse da quale specifico luogo corporeo interno  fuoriescono quelle fluorescenze   di cui prende coscienza la vittima sperimentale (“che m’esce”),  trattata con strumenti, mezzi e modalità che non conosce e non può memorizzare  .. convinta a monte di partecipare ad  un obiettivo aziendale: “ZAO” ,  sola con “gli sperimentatori”. 
Roba da far accapponare la pelle …  da far intervenire immediatamente i NAS altra polizia giudiziaria e la magistratura non deviata ….   


https://soundcloud.com/paolo-ferraro-1/maggio-2014-22-16-05?in=paolo-ferraro-1/sets/che



§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Una volta che la scissione della personalità di base si verifica, un “mondo interno” può essere creato e nuovi alterego possono essere programmati persino utilizzando strumenti quali la musica, i film (soprattutto le produzioni Disney) e le fiabe. 

Questi ausili visivi e audio rafforzano il processo di programmazione con immagini, simboli, significati e concetti. 
Gli alterego appena creati possono essere attivati con le parole di attivazione o con dei simboli con cui è stata programmata la psiche del soggetto dal gestore. 
Alcune delle immagini più comuni interne viste dagli schiavi del controllo mentale sono gli alberi, l’Albero Cabalistico della Vita, loop infiniti, antichi simboli e lettere, ragnatele, specchi, vetri rotti, maschere, castelli, labirinti, demoni, farfalle, clessidre, orologi e robot. 
Questi simboli sono comunemente inseriti nei film della cultura popolare e nei video per due motivi: per desensibilizzare la maggioranza della popolazione, utilizzando i messaggi subliminali e la programmazione neuro-linguistica e di costruire deliberatamente specifici trigger e chiavi per la programmazione di base per i bambini “monarch” altamente impressionabili.  
Alcuni dei film utilizzati per la programmazione Monarch includono Il mago di Oz, Alice nel paese delle meraviglie, Pinocchio e la Bella Addormentata. 


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Qui di seguito vengono messi a confronto un audio tratto dalle registrazioni della Cecchignoa, diremmo di importanza centrale nel contesto di questo scritto,  e contestualizzato come appresso, ed un brevissimo segmento del film cartoon Alice nel paese delle meraviglie. 

Non stiamo nel paese delle meraviglie ma nella Cecchignola, quartiere civil militare in Roma SUD: è la mattina del Martedì 11 novembre 2008  .. e due ragazzini  uno di probabile etnia ROM sono entrati nella casa con Katia, Maria ( che si appella Mary e della quale commentando altro contesto e situazione abbiamo sottolineato  la voce professionale ed autorevole) e vi sono anche almeno una altra presenza maschile oltre la Sabrina che abita nella casa. 
Cosa accade prima lo ricorderete 

A 19 min e 52 porta. R.  “ Leggi questo” AR “Scenario politico del biennio “ ”gli piace il … “Silenzio e gemiti vari .. entra un uomo dopo aver bussato e dice ” hei polpot” salutando  sottovoce.

traccia 11 due ragazzi sino a hei polpot” 
Ma ad un certo punto il gruppo  si è appena spostato  nella camera da letto dove sono tra l’altro attrezzi ed una panca non solo “ginnicamente” utilizzata .
E’ qui che si sente la seguente sequenza : 
Ma_lùi_stà_là” cantilenato musicale S“ sò “ AD2 con tono flautato sconvolgente “Aiuta_Mary_ma_tù_aiùta_là “ rumori di panca 27 e 05 S  continuano 27 e 20 “ sò .. va bene così “ vari rumori ……

Ebbene il tono flautato, (in presenza di ragazzini, si noti, e di attività “anche”sessuali che li coinvolgono ragionevolmente e che possono essere “verificate” attraverso il vaglio più approfondito degli audio  della Cecchignola accompagnato da brogliaccio  ) appare de udito riconducibile anche proprio al film ” ALICE nel paese delle meraviglie”, e la frase appare percepibilmente infantilizzata e mimata sulla tonalità del noto  cartoon.

La “brucaliffa” della Cecchignola come il “brucaliffo” di Alice nel paese delle meraviglie ?! 
Questo spiega non solo il perchè della intonazione della voce della “autorevole” Maria della Cecchignola, ma consente  di affermare con ragionevole logica ed attribuzione, che siamo altresì  in un contesto di programmazione monarch anche, di ragazzini abituati o gestiti. Oltre ed a prescindere da tutto quanto già indicato in relazione al caso Ferraro … e ai vari aspetti già evidenziati in quattro anni di lavoro. 
Quindi una realtà di sperimentazione,  se la logica non è un optional,  e UN SEGRETO IN PIU’ da nascondere … crivellando e accerchiando il magistrato Paolo Ferraro che nel novembre 2008 aveva registrato imprevedibilmente il tutto. 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Il film Il mago di Oz è utilizzato dai gestori del programma Monarch per i loro schiavi. Simboli e significati nel film diventano attivatori nella mente della vittima che consentono un facile accesso alla mente dello schiavo da parte del gestore. 

Nella cultura popolare, velati riferimenti alla programmazione Monarch usano spesso analogie con Il mago di Oz e Alice nel paese delle meraviglie. 
In ogni caso, allo schiavo viene fornita una particolare interpretazione della trama del film, al fine di migliorare la programmazione. Ad esempio, ad uno schiavo che guarda Il mago di Oz viene insegnato che “Somewhere Over The Rainbow”è il “luogo felice” dove le vittime del controllo Monarch devono andare per sfuggire al dolore insopportabile che gli affligge. 
Utilizzando il film, i programmatori incoraggiano gli schiavi ad andare “oltre all’arcobaleno” dissociandosi, separando in modo efficace le loro menti dai loro corpi. 
“Come accennato prima, l’ipnotizzatore troverà più facile ipnotizzare i bambini se ci sa fare con loro. 
Un metodo che è efficace è quello di dire ai bambini piccoli, “Immagina di guardare il tuo programma tv preferito”. 
Questo è il motivo per cui i film della Disney e gli altri show per i piccoli sono così importanti per i programmatori. 
Essi sono lo strumento ipnotico ideale per ottenere la dissociazione mentale del bambino. 
I programmatori hanno utilizzato i film fin dall’inizio per far imparare ai piccoli gli script ipnotici. 
I bambini hanno bisogno di sentirsi parte del processo ipnotico. Se l’ipnotista permette al bambino di costruirsi il suo immaginario personale, le suggestioni ipnotiche saranno più forti. Piuttosto di dire il colore del cane, il programmatore può chiederlo direttamente al bambino. 
E’ proprio in questo aspetto che i libri e i film proiettati assistono il bambino nel focalizzare la giusta direzione da intraprendere con la sua psiche. 
Se l’ipnotista parla con il bambino, dovrà prendere delle precauzioni extra per non cambiare il tono della voce e avere transizioni morbide. 
La maggior parte dei film della Disney sono utilizzati ai fini della programmazione. 
Alcuni di essi sono progettati specificatamente per il controllo della mente“. 

LIVELLI DELLA PROGRAMMAZIONE MONARCH.

Monitoraggio delle onde cerebrali attraverso il cuoio capelluto

I livelli di programmazione Monarch identificano le “funzioni” dello schiavo e prendono il nome dalla elettroencefalografia (EEG) delle onde cerebrali ad essi associate.

Tipi di onde cerebrali 


Considerata come la programmazione “generale” o regolare, quella ALPHA si situa all’interno delle dinamiche di base del controllo della personalità. 
È caratterizzata da una ritenzione mnemonica estremamente pronunciata, insieme ad un sostanziale incremento della forza fisica e visiva. 
La programmazione alpha si realizza attraverso la deliberata suddivisione della personalità delle vittime, in sostanza, provoca una divisione sinistra-destra del cervello, consentendo una riunione programmata dell’emisfero sinistro e destro attraverso la stimolazione neuronale. 
La BETA rappresenta la programmazione “sessuale” (schiavi sessuali). 
Questa programmazione elimina le convinzioni morali apprese e stimola l’istinto sessuale primitivo, privo di inibizioni. Alterego “Gatte” possono crearsi a questo livello. 
Conosciuta come la programmazione Sex-Kitten, è la più visibile delle programmazioni sulle celebrità femminili, sulle modelle, sulle attrici e sulle cantanti che sono state sottoposte a questo tipo di programmazione. 
Nella cultura popolare, i vestiti con stampe feline spesso denotano la programmazione sex-kitten. 
Dall’attento esame delle registrazioni audio nel reparto speciale della industria chimico farmaceutica emerge una consistente ipotesi di sottoposizione di donna a scariche elettriche a basso voltaggio. 31 maggio 2014 ore 22 e 16 in ambiente chimico farmaceutico  

  


 30 maggio 2014 ore 22 e 16. EXPERIMENT  “



Un articolo che abbiamo fortunosamente reperito, scritto da noto psichiatra e  conversazionalista, Antonio Minervino, fornisce indirettamente una suggestione e spiegazione utile. 
Dall’articolo che di seguito riportiamo a prova si evince che sperimentazioni sono state fatte ed il relativo studio pubblicato dal Massachusetts Institute circa la sottoposizione a scariche elettriche a basso voltaggio, per ALTERARE I GIUDIZI MORALI, E PER MODIFICARE IL GUSTO ESTETICO . Entrambi gli effetti necessari per formare giovani “slave” monarch destinate anche ad andare con “uomini ” di potere certo maturi, anziani se non relativamente anziani,  e destinate a farlo  in contrasto col loro sistema di valori sottostanti, aggirato dalle metodiche ma anche tecniche di trattamento, come  appare.
Il lettore è invitato a non sottovalitare la consistente ipotesi.


La DELTA è nota come programmazione “killer” ed è stata originariamente sviluppata per l’addestramento degli agenti speciali o dei soldati d’elite (cioè la Delta Force, il First Earth Battalion, il Mossad, ecc) nelle operazioni di infiltrazione. L’ottima risposta adrenalinica e l’aggressività controllata sono evidenti. 
I soggetti sono privi di paura e sono molto sistematici nello svolgimento delle loro assegnazioni. 
Istruzioni come il suicidio sono stratificate in a questo livello. THETA. Viene considerata una programmazione psichica. I bloodliners (cioè coloro che discendono da famiglie di tradizione satanista) hanno una propensione psichica, sconosciuta a chi non appartiene alle loro casate, utilizzando la telepatia. 
Tuttavia, dati i limiti intrinseci di questo tipo di controllo mentale vennero introdotti svariati sistemi elettronici, come impianti cerebrali che sfruttano le tecnologie laser ed elettromagnetiche. 

CONCLUDENDO È difficile rimanere obiettivi descrivendo gli orrori subiti dagli schiavi Monarch. 
L’estrema violenza, l’abuso sessuale, la tortura mentale e i giochi sadici inflitti alle vittime da “rinomati scienziati” e da funzionari di alto livello dimostrano l’esistenza di un vero e proprio “lato oscuro” del potere. 
Nonostante le rivelazioni, i documenti e i whistle blowers, la grande maggioranza della popolazione ignora, respinge o evita il problema del tutto. 
Oltre due milioni di americani sono stati programmati dal condizionamento basato sul trauma dal 1947 e la CIA ha ammesso pubblicamente i propri progetti sul controllo mentale nel 1970. 
Film come The Manchurian Candidate fanno riferimento direttamente al soggetto della discussione che sto portando avanti, raffigurando le tecniche di tortura, come l’elettroshock, l’uso di parole “attivatrici” e l’implementazione del microchip nelle nostre vite. 
Diversi personaggi pubblici che vediamo nei nostri schermi tv e nei film sono schiavi del controllo mentale. 
Personaggi famosi, da Candy Jones, a Celia Imrie a Sirhan Sirhan sono uscite allo scoperto e hanno raccontato le loro esperienze di vittime del controllo mentale … ma ancora il pubblico rivendica l’idea che “sia tutto una finzione”. 
La ricerca e i fondi investiti nel progetto Monarch non vennero spesi solo per le vittime del controllo Monarch. 
Molte delle tecniche della programmazione messe a punto in questi esperimenti vengono applicati su una scala mondiale attraverso i mass media. 
I video musicali, le notizie dei media ufficiali, i film, le pubblicità e i programmi televisivi sono concepiti utilizzando i dati più avanzati sul comportamento umano a disposizione. Molti di questi provengono dalla programmazione Monarch.

Pubblicato da Gabriele Sortino

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

*RIEDITION INTEGRATA* *New**NEW*. LE STRATEGIE EVERSIVE ALLO SCOPERTO: MK ULTRA, CONTROLLO MENTALE MONARCH, TECNICHE DI MANIPOLAZIONE.. Articolo chiosato, integrato e riveduto con dati audio e documentazione nuova.New*

*RIEDITION INTEGRATA* *New* *NEW*. LE STRATEGIE EVERSIVE ALLO SCOPERTO. 
MK ULTRA, CONTROLLO MENTALE MONARCH: TECNICHE DI MANIPOLAZIONE.
CECCHIGNOLA , AZIENDE CHIMICO FARMACEUTICHE DEL CENTRO ITALIA , CNR, SERVIZI CIVILI E MILITARI. 
LE PROVE CONCRETE E DIRETTE 

Inconsapevoli parzialmente o in tutto ?! 




NEW chiosato integrato e approfondito con audio Cecchignola e reparto speciale industria chimico farmaceutica.


E dopo la attivazione richiesta del sistema di linea a basse frequenze, nel corso del dialogo con la donna operaia del “reparto speciale” : 




§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Si utilizza una combinazione di psicologia, neuroscienze e rituali occulti per creare all’interno degli schiavi un alter ego che può essere attivato e programmato dai gestori.


IL tutto veniva accompagnato da sostanze di norma psicotrope e stupefacenti per agevolare la scissione ed il trattamento dello/a “slave”. 
Ad oggi grazie alla registrazione nel reparto “speciale” della fabbrica chimico farmaceutica  del centro ITALIA sappiamo che la sperimentazione su farmaci con  effetti neurologici e  funzionali al trattamento è enormemente “progredita”   e si va per nuovi “progetti” con sperimentazione dei nuovi farmaci provenienti nel caso nostro dalla Svizzera,anche,  ma è naturale pensare che possano esservi altre provenienze ed interscambi. 
Sappiamo anche che il reparto per il trattamento “inconsapevole” , in parte,  delle “slave” è attrezzato con un sistema radio audio a basse frequenze e una nuova stanza fu autorizzata nel maggio 2013, alla autorizzazione seguì  una ispezione .. ad hoc ed una verifica sulle attività del/nel reparto. [Chi autorizzava cosa ?!  La verifica ispezione non sarebbe  stata incentrata  solo sulla attività  principale “di istituto” del reparto ( lo commenta e dice un partecipante alla riunione e una delle operaie del reparto).]

https://www.clowdy.com/widget/coex50/mini
Reparto chimico farmaceutico Richiesta durante un dialogo di Radio linea bassa frequenza per comandi e segnali audio
A questo link alcune spiegazioni e analisi tecniche necessarie per la comprensione e l’inquadramento .
http://www.blogger.com/comment.g?blogID=8183538211978054923&postID=5013792494080253127&isPopup=true

Gli schiavi della programmazione Monarch vengono utilizzati da varie organizzazioni collegate con l’élite mondiale in settori come: l’esercito, la schiavitù sessuale e l’industria dell’intrattenimento. 

N.B. Le donne monarch non sono prostitute in nessun senso, non vendono mero sesso e non fanno quel mero sesso con modalità fredde e distaccate che costituisce una vicenda del tutto normale ed universale (verificate e verificabili), entrano in contatto con soggetti vari ma soprattutto quelli a loro indicati o “messi sotto” ( spesso la tecnica utilizzata è quella dell’incontro casuale agevolato da soggetti consapevoli). 
Esse hanno una sensualità unica e una intimità fuori del normale, “sanno amare” e “sanno farsi amare”: delle vere armi di ascendenza biblica .. che colpiscono coloro con i quali vengone messe in contatto non (certo solo) con acrobazie ginnico sessuali, ma con intensità del sentire . 
L’unico parallelismo è con le “sacerdotesse del sesso” in ambienti a copertura e basamento “esoterico” e vi sono ovviamente commistioni e sovrapposizioni piene. 
Le Beta kitten, beta il livello di programmazione e sexy-kitten il substrato e la sostanza “parallela”, sono vere gattine in amore (spesso semi inconsapevoli del ruolo gestito) ed in calore permanente: un inganno sublime da honey trap (trappole di miele), funzionale alle attività post pidduiste di infiltrazione, progressivo irretimento e incastramento dei soggetti attenzionati o un inganno piegato a finalità gestite da servizi ed entità che agiscono del pari segretamente ( oggi poste allo scoperto). 
La loro tonalità anche solo vocale quando sono nel ruolo lascia quasi interdetti, e sembra una imitazione estrema del modello Marylin.

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

N.B Scanso equivoci si precisa che questi due soli videoaudio  ed audio successivo non si riferiscono al reparto della azienda chimico farmaceutica  e non  sono pertinenti se non in chiave illustrativa.  
Questi sono  due brevissimi  segmenti solo audio di una attività estrema ( fa male vedere il video, e non lo consiglio a nessuno), molto diffuso in rete in circuiti anche di elite sado-maso, ed immesso circa un anno fa. 
Durante la attività  una donna con collare e guinzaglio, all’epiteto del’handler capo criminale che coordina e dirige, replica con tono di voce inconfondibile o comunque tipico, mentre viene di fatto violentata da un certo punto in poi, quando subisce minacce e la volontà libera scema:  è accerchiata da un gruppo di uomini vestiti in parte con giubbotti di pelle nera, all’interno di un apparente  garage condominiale ma si intravede una campagna all’esterno. 
Per un puro caso rinvenuto (ma si cercava in base ad una mera congettura che metteva insieme tutti gli elementi assemblabili al fine e ricavabili dal  primo articolo TRANCE FORMATIONI OF ITALY ),  il video è “reale”, non  un video da regia, appare registrato al volo con un cellulare da uno dei presenti, porta nella intestazione la città di “Secondigliano”, e colui che dirige le operazioni ha un chiaro accento francese ma parla bene l’italiano. L’atmosfera e l’accento di almeno un altro uomo che procede alla violenza, non appare affatto “campano”,  e la donna viene non solo pressata e minacciata ma si allude forse, implicitamente,  a un qualcosa  posto in essere  da lei. “Ora ti vuoi fottere” dice l’uomo con accento francese e poi “sei vicina al puzzle“con fare interrogativo: la donna disperatamente grida “no” alle due domande ingiunzioni mentre in seguito le violenze subite le faranno gridare ” mi rompi .. mi rompi ..” (pezzo finale tagliato). N.B. interiezioni e frasi dela donna nellequali PERDE la intonazione marylinica e manifesta una  voce che è possibile ritenere per intonazione vera. 
Ovviamente solo un viso si intravede malissimo e solo di scorcio, in parte, di uno degli uomini,  rigorosamente in giubbotto di pelle nero.  

https://www.clowdy.com/widget/cq0jd0/mini
La attività visto il contegno collettivo appare come una attività punitiva iniziata assecondando la donna ..anche .. il capo sembra sospetti della donna, e la donna si era proposta all’uomo o al gruppo   (forse) con una attività a pagamento .. ma sembra esserci un sospetto: quel qualcos’altro che motiva il subentrare della punizione collettiva ( mera ipotesi congetturale fondata su attento esame) 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

 IL MODULO VOCALE MARYLIN. 
Dopo questa breve digressione, l’audio che segue   con la voce della donna, riferito al predetto contesto, viene immesso in questa sede per far cogliere la particolare intonazione vocale della “slave” nella parola “ora” (intonazione prescelta?!).




Qui dopo la sequenza “sei ancora sveglia .. che t’avevo detto” invece, la Nuova voce marylinica della Sabrina della Cecchignola ….” capito me lo interscambi … me lo cambi marì'” 


e il confronto con la reale/normale voce della Sabrina  è assicurato da altre registrazioni rese pubbliche.
Qui invece l’effetto vocale del richiamo della identità monarch di donna in Reparto chimico farmaceutico ( il contesto dialogico è stato illustrato in precedenti articoli e le metodologie di tentativo di attivazione della personalità spiegate .. e la parola tentativo non è detta a caso … ).

   



Comunque più in generale le donne trattate costituiscono una arma essenziale nelle tattiche dei poteri forti e nelle strategie di lungo periodo: le “slave” progettate e costruite per un amore sensuale unico vengono selezionate con cura e gestite. Esse sono state utilizzate per il godimento di elite, spesso anche sado maso, ma anche per la gestione ceduta a criminalità organizzate coinvolte nei progetti, e per segmenti estremi della perversione sociale. Infine per attività monitorate e finalizzate anche con la collaborazione dei servizi. Esse sono “reversibili” e utilizzabili per drammatici voltafaccia, ricattate e manipolate diventano una minaccia insidiosa, in mano a chi sa e può gestire. 
Possono affermare e minacciare e ribaltare senza alcuna consapevolezza, non percepiscono chi le aiuti o cerchi di aiutarla, sono una rete da pesca pronta a chiudersi .. ma non sanno chi tira la rete , non capiscono come e da chi, oppure sono interne a dinamiche e realtà con consapevolezza completa ma protetta , nella sfera dell’ALTER attivato. 
Con la fraseologia “consapevolezza protetta” si intende alludere ai meccanismi di (quasi) totale blocco del ricordo di fatti tramite non comunicazione tra gli ALTER attivati, nei casi di trattamento completo, ma anche più specificamente alla autoprotezione radicata nell’impossibilità di percepire con adeguata lucidità e nella sfera cosciente anche le sole stesse prove o dati: il soggetto è psichicamente messo nella impossibilità di realizzare ed il muro circolare che plasticamente indica la impossibilità di cognizione e fuoriuscita ( senza sostegni e “ricostruzioni” psichiche di livello) compare nel video audio dei Muse come una geniale sintesi grafica. 
Di questa insidiosa plasmabilità eterodiretta e al contempo impermeabilità psichica è fatta la capacità di intrusione e scardinamento affidata alle agenti,  fattore attivo o passivo. monarch. 

Talvolta al profilo livello Beta (kitten) si assomma il livello delta , omicidario,  pronto ad entrare in funzione se occorra, spesso utilizzando veicoli biologici, farmaci e sostanze omicidarie di alto livello chimico e/o farmacologico, ma anche strumenti tradizionali. 
Addirittura ve ne è traccia nella cronaca con riferimento a  varie attività di eliminazine di soggetti “scomodi”, ovviamente a livello internazionale ( che di quel che accade in casa italica non s’ha da parlare ). 

In questo articolo daremo un occhio alle origini della programmazione Monarch, alle sue tecniche e al suo simbolismo. 

Le integrazioni con prove audio ( frutto delle attività del dott. Paolo Ferraro) danno conto della effettiva realtà del fenomeno e delle sue concrete estrinsecazioni e costituiscono quindi prova diretta. La valutazione della informazione e  apprendimento passa quindi per la diretta percezione di chi legge e ascolta: una novità metodologica che incide sulla qualità e profondità del meccanismo informativo e formativo, oltrechè sulla empirica verificabilità da parte di chiunque ( in buna fede). 


ORIGINI.
Durante il corso della storia, sono stati registrati molteplici resoconti che descrivevano rituali e pratiche simili al controllo mentale. Uno dei primi scritti che si riferisce all’uso dell’occultismo per manipolare la mente, può essere trovato nel Libro dei Morti egiziano. 
Si tratta di una raccolta di rituali, molto studiato dalle società segrete di oggi, che descrive i metodi di tortura e di intimidazione (per creare un trauma), l’uso di pozioni (farmaci) e il “lancio” di incantesimi (ipnotismo), che si traduce nel totale asservimento dell’iniziato. 
Altri eventi attribuiti alla magia nera, alla stregoneria e alla possessione demoniaca (dove la vittima è animata da una forza esterna) sono anche essi antenati della programmazione Monarch. 
Tuttavia è durante il 20 ° secolo che il controllo mentale diviene una scienza in senso moderno del termine, dove migliaia di soggetti sono stati sistematicamente osservati, documentati e sperimentati. Uno dei primi studi sulla metodica del controllo mentale basato sul trauma sono state condotte da Josef Mengele, medico che lavorava in campi di concentramento nazisti. Inizialmente acquisì notorietà per essere stato uno dei medici delle SS che curò la selezione dei prigionieri in arrivo, determinando chi doveva essere ucciso e che sarebbe diventato un operaio per i lavori forzati. 
Tuttavia, egli è noto soprattutto per aver condotto degli esperimenti macabri sugli esseri umani all’interno dei campi di concentramento. Mengele conduceva esperimenti pure sui bambini, motivo per il quale venne chiamato “L’angelo della Morte”. 


Joseph Mengele, 1935 

Mengele non gode di stima per i suoi sordidi esperimenti sui prigionieri dei campi di concentramento, in particolare sui gemelli. 
Una parte del suo lavoro, menzionata raramente, è la ricerca sul controllo della mente. 
Gran parte di essa è stata confiscata dagli Alleati ed è ancora classificata ai nostri giorni. “DR. GREEN (Dr. Joseph Mengele): Il miglior programmatore, si potrebbe forse conferire lui il titolo di padre della programmazione Monarch, un ex-medico del campo di concentramento nazista. 
Migliaia di schiavi Monarch controllati mentalmente negli Stati Uniti avevano il “Dr. Green” come loro programmatore capo”. “Il Dr. Joseph Mengele, conosciuto ad Auschwitz, fu il principale promotore del Progetto Monarch, basato sul trauma, e dei programmi MkUltra della CIA. 
Mengele e circa 5, 000 altri nazisti di alto rango sono stati segretamente trasferiti negli Stati Uniti e nel Sud America all’indomani della seconda guerra mondiale in una Operazione progettata dalla Paperclip. 
I nazisti hanno continuato la loro opera nello sviluppo di tecnologie di controllo mentale e missilistica in segreto nelle basi sotterranee militari. 
L’unica cosa che c’è stata detta era che il lavoro di progettazione missilistica era portato avanti in collaborazione con l’ex celebrità nazista Warner Von Braun. 
Gli assassini, i torturatori, i mutilatori che hanno spezzato migliaia di vite sono stati discretamente tenuti da parte, occupando comunque le basi sotterranee militari degli Stati Uniti che a poco a poco sono diventate la dimora di migliaia e migliaia di bambini americani rapiti dalle strade  e messi in gabbie di ferro impilate dal pavimento al soffitto come parte della “rieducazione”. 
Questi bambini sarebbero stati utilizzati per affinare e perfezionare ulteriormente le tecnologie sul controllo mentale di Mengele. 
Alcuni bambini selezionati (almeno quelli che sopravvivevano alla ‘rieducazione’), sarebbero diventati gli schiavi controllati mentalmente del futuro che sarebbero poi stati utilizzati in migliaia di lavori diversi che vanno dalla schiavitù sessuale agli omicidi. 
Una parte consistente di questi bambini, che erano considerati materiali di consumo, sono stati abbattuti intenzionalmente di fronte (e da) altri bambini, al fine di traumatizzare il tirocinante selezionato in totale rispetto e sottomissione. Le ricerche di Mengele servirono come base per l’illegale e segreto programma di ricerca CIA chiamato MK-ULTRA. 
MK-ULTRA Documento sull’Mk-Ultra declassificato 
Il progetto MK-ULTRA è andato avanti dagli inizi degli anni 50 fino alla fine degli anni 60, utilizzando i cittadini americani e canadesi come soggetti di prova. 
Le prove pubblicate sul Progetto MK-ULTRA indicano l’utilizzo di metodologie che miravano a manipolare i singoli stati mentali e alterare le funzioni cerebrali, compresa la somministrazione di farmaci surrettizia e di altre sostanze chimiche, la deprivazione sensoriale, l’isolamento e abusi verbali e sessuali. 

Foto declassificata di una giovane vittima dell’MK-Ultra (1961). Bambina di 8 – 10 anni sottoposta a 6 mesi di LSD, elettroshock, privazione sensoriale. 
Circa ogni 60 minuti la memoria le veniva cancellata ed ora il suo cervello è come quello di un neonato. 
Anche se gli obiettivi ammessi dei progetti erano quelli di sviluppare metodi di tortura e interrogatorio da usare contro i nemici del paese, alcuni storici hanno affermato che il progetto mirò a creare il “candidato della Manciuria”, programmato per compiere atti diversi, quali omicidi e altre missioni segrete. 
L’MK-ULTRA venne portato davanti alla luce dei riflettori da varie commissioni nel 1970, compresa quella della Rockefeller del 1975. 
Anche se si sostiene che la CIA abbia interrotto tali esperimenti, dopo l’intervento di queste commissioni, alcuni whistle-blowers affermano che il progetto ha assunto un basso profilo e il programma Monarch sia diventato il suo successore “classificato”. 

L’affermazione più incriminate finora fatta da un funzionario del governo per quanto riguarda la possibile esistenza di un progetto MONARCH venne estratta da Anton Chaitkin, uno scrittore per il Taurillon. 
Quando venne chiesto direttamente all’ex direttore della CIA William Colby: “Cosa ne pensa del progetto Monarch?”, rispose con rabbia e con ambiguità, “Ci siamo fermati tra la fine del 1960 e i primi anni del 1970″. 

PROGRAMMAZIONE MONARCH 
Anche se non c’è mai stata alcuna ammissione ufficiale dell’esistenza della programmazione Monarch, eminenti ricercatori hanno documentato l’uso sistematico del trauma in soggetti per scopi di controllo mentale. 
Alcuni sopravvissuti, con l’aiuto di terapisti dedicati, sono stati in grado di “deprogrammare” se stessi per andare poi a registrare e divulgare i dettagli raccapriccianti delle loro traversie. 
Gli schiavi Monarch sono principalmente utilizzati dalle organizzazioni per effettuare operazioni mediante capri espiatori addestrati a svolgere compiti specifici, che non contestino gli ordini, che non ricordino le loro azioni e che, se scoperti, si suicidino automaticamente. 
Sono il capro espiatorio perfetto per gli omicidi di alto profilo (vedi Sirhan Sirhan), candidate ideali per la prostituzione di elite, per la schiavitù sessuale e della pornografia snuff. 
Sono anche perfette marionette per l’industria dell’intrattenimento che fa di loro delle star. 
“Quello che posso dire è che oggi la programmazione rituale basata sull’abuso è molto diffusa, è sistematica, si organizza attraverso le conoscenze esoteriche che non sono scritte, o pubblicate su qualsiasi libro o dette in un talk show, ma che vediamo costantemente aggirarsi in tutto il paese. 
La gente dice: “A quale scopo?” 
La mia ipotesi migliore è quella che vogliono un esercito di candidati della Manciuria, decine di migliaia di robot mentali che si prostituiranno, agiranno nella pornografia infantile, nel contrabbando della droga, nel contrabbando internazionale di armi, faranno snuff-film, ogni sorta di cosa che porti un forte guadagno economico, ci tenteranno insomma, alla fine i megalomani al vertice della piramide penseranno di aver creato un ordine satanico che comanderà il mondo”. 
I programmatori Monarch causano traumi intensi ai soggetti, attraverso l’uso di elettroshock, torture, abusi sessuali e giochi mentali, al fine di costringerli a dissociarsi dalla realtà – una risposta naturale in alcune persone, quando si trovano a sopportare un dolore insopportabile. 
La capacità del soggetto di dissociarsi è un requisito importante ed è, più facilmente riscontrabile nei bambini che provengono da famiglie che hanno subito abusi anche nelle generazioni precedenti. 
La dissociazione mentale permette ai gestori di creare diversi alter ego in compartimenti a tenuta stagna nella psiche del soggetto, che possono essere quindi programmati e attivati a piacimento. 
“La programmazione basata sul trauma può essere definita come la tortura sistematica che blocca la capacità di elaborazione cosciente della vittima (attraverso il dolore, il terrore, la droga, l’illusione, la privazione sensoriale o l’eccesso di stimolazione sensoriale, la diminuzione dell’ossigeno, il freddo, il caldo, la stimolazione cerebrale e, spesso, con esperienze di pre-morte), e che impiega poi suggerimenti e / o condizionamenti classici e operanti (in coerenza con i principi consolidati della modificazione comportamentale) per impiantare i pensieri, le direttive e le percezioni nella mente inconscia, nelle nuove identità, che forzano la vittima a fare, sentire, pensare o percepire le cose, agli scopi del programmatore. 
L’obiettivo è che la vittima segua le direttive senza consapevolezza, compresi gli atti che sono in palese violazione con la morale o i principi del soggetto. 
L’installazione della programmazione per il controllo mentale si basa sulla capacità della vittima di dissociarsi, che consente la creazione di nuovi personaggi indipendenti l’un l’altro che sono i veicoli con cui la programmazione si attua in maniera segreta. I bambini dissociati sono i primi “candidati” per questo genere di programmazione“. 
Il controllo mentale Monarch è segretamente utilizzato da vari gruppi e organizzazioni per vari scopi. 
Secondo Fritz Springmeier, questi gruppi sono conosciuti come il “Network” e formano la struttura portante del Nuovo Ordine Mondiale. 

ORIGINI DEL NOME 
Il controllo mentale Monarch è chiamato in questo modo in riferimento alla farfalla Monarca – un insetto che comincia la sua vita come un verme (che rappresenta il potenziale non sviluppato) e, dopo un periodo nel bozzolo (programmazione) rinasce come splendida farfalla (lo schiavo Monarch). Alcune caratteristiche specifiche per la farfalla monarca, sono applicabili anche al controllo mentale. “Uno dei motivi principali per cui la programmazione Monarch ha assunto questo nome fù la farfalla monarca. La farfalla monarca impara dove è nata (radici) e passa questa conoscenza genetica ai suoi discendenti (di generazione in generazione). 
Questo è stato uno degli animali che ha fatto tacere gli scienziati, rendendo scientifico il fatto che il sapere possa essere trasmesso geneticamente. 
Il programma Monarch si basa sugli obiettivi Nazisti/Illuminati di creare una razza superiore, in parte attraverso la genetica. Se la conoscenza può essere trasmessa geneticamente (ed è così), allora è importante che vengano trovati i corretti genitori che possano passare la corretta conoscenza a quelle vittime selezionate per il controllo mentale Monarch“.  
“Quando una persona sta subendo traumi indotti da elettroshock, è provato che essa subisce una sensazione di leggera vertigine, come se si sentisse sospeso o fluttuante come una farfalla. 
Vi è anche una rappresentazione simbolica relativa alla trasformazione o alla metamorfosi di questo bell’insetto: da un bruco in un bozzolo (dormienza, inattività), ad una farfalla (nuova creazione), che ritorna al suo punto di origine. Tale è il modello migratorio che rende questa specie unica”. 
Nostra opinione, dopo aver valutato alcuni audio incentrati sulle sperimentazioni in ambiente chimico farmacologico ( maggio 2014), è che il termine  MONARCH possa alludere semplicemente al modello strategico sociale perseguito: una società a governo unico di tipo tecnocratico in sistema totalitario. 
Il resto della popolazione, schiavizzata e suddita,  e magari manipolata e trattata con ausilio di nuovi farmaci e prodotti chimici in grado di assicurare rapidamente proprio il controllo e trattamento .  
Il delirio di una casta elite a dimensione strategica?! 
Non impossibile, certo. 
Per ora i monarch e soprattutto le donne monarch sono una speciale risorsa di elite per strategie di eversione anche non convenzionale, fondata sull’accerchiamento ed irretimento degli individui ( sempre esseri umani,  che ricoprono ruoli privati o pubblici, ed hanno  cariche istituzionali, od in ambiti accademico scientifici.  anche). 

METODO 

La vittima viene chiamata “schiavo” da parte del programmatore / gestore, che a sua volta è percepito come un “maestro” o “Dio”. Circa il 75% è di sesso femminile, in quanto in possesso di una maggiore tolleranza al dolore e perché tendono a dissociarsi più facilmente rispetto ai maschi. 
In realtà l’uso tattico del femminino potenziato e  piegato e la incorporazione in strategie eversive non convenzionali, o di sfruttamento commerciale tramite prostituzione di elite, industria del divertimento etc etc, sembrano costituire la spiegazione più logica della consistente percentuale femminile (ammesso che si possa fare un riparto percentuale tra sessi attendibile).  
Gli Handler della programmazione Monarch cercano di dividere in comparti la psiche del soggetto, creando personalità multiple usando il condizionamento basato sul trauma. 


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

La registrazione audio nel reparto chimico farmaceutico che di seguito riportiamo con commento, traccia uno spaccato  su quale situazione di gestione e contesto per certi versi innaturale e folle si delinei in quegli ambiti sperimentali. 


Alle 17 dialoghi solo in apparenza demenziali ma concretamente valutabili ed enuclabili confermano le attività le sperimentazioni e le “prestazioni”  monarch:  ” mi vuoi vestita?” dice l’una, “Athù” dice l’altra e che sia una marca lo indica il contesto, e ancora una terza donna “di chi stai subendo il file ?!”  ( N.B. la attività sperimentale viene interamente verbalizzata e un file non si subisce, ma la attività che illustra il  documento contenuto nel file sì … ).
Sconvolgente la replica della quarta voce di donna ” vucumprà-din” e poi “obiettivi ZAO”  e sempre col suffisso din “sempredin” …: ( “vucumprà obiettivi ZAO sempre” ). 
E sapete ora molto di più,  anche se  abbiamo aspettato a spiegarvelo, sul significato di “obiettivi zao” . Nel prosieguo il “mi vuoi vestita” e la frase di altra donna  “tre pezzi in due” e da altoparlante del sistema audio interno a bassa frequenza la immediata correzione da parte della quinta voce femminile “uno a una” .. La specificazione sui pezzi assegnati (!!) preceduta da un “voglio Carolina ” con tono da bambola meccanica .
Carolina è la sorella  di una delle dipendenti operaie schiave sperimentali o trattate monarch.
Immancabile il richiamo all’ordine con voce da dolce nazista di una donna handler, la cui speciale intonazione e timbro vocale vi preghiamo di immettervi bene a mente .. ” Sei monarch .. giù” .. poi  altra donna un “con calma .. mi fai male .. mi fai male ..” che nel concreto contesto illustra cosa secondo voi ?! (domanda retorica). 
Sulla fine l’unica voce al maschile audibile agevolmente,  e un “rampogni” femminile, in risposta. L’uomo diceva “stacca la spina“, quindi rimproverava che una spina – elettrica – era rimasta attaccata ?! a quale strumenti/macchina,  usati prima o no e usati o da usare come e quando,  se ora si passava al “file” che si deve “subire” e al “con calma mi fai male”?!” Vucumprà(-din) ……….  direbbe la squallida handler nazista  …
Cinque almeno le  distinguibili voci femminili  ed una maschile certamente italiana ed interna all’ambiente del reparto: un contesto che lascia esterrefatti … Il tutto parte con una voce femminile che didascalicamente detta o legge ” Queste diverse tappe di lavoro ….” . Questo frammento di audio si commenta in realtà da solo 

Ma se demenziale appare il contesto ben più folle e malata è la comparsa nello scenario di un personaggio violento ( abbiamo avuto la descrizione di una attività corrispondente a protocolo monarch – legare polsi ad una sedia- ma il tomo partecipa a tutto e direi che sia un soggetto tendenzialmente pericoloso e certamente con gravi disturbi). La parlata, inconfondibile, deriva da una grave lesione e frattura mascellare ricostruita e sappiamo ovviamente chi sia .. Qui si esibisce in “Con la destra p —- (orca. e la parola è stata tagliata perchè si sovrappone ad altro che non possiamo far ascoltare)   con la sinistra no .. solo così si fa .. tu stà zitta .. .. ” La giovane donna aveva detto “non posso niente” o qualcosa di simile,  infine il click da armamento di pistola e l’eplosione … preceduti da “io soldè”. 

Io soldè espressione  probabilmente friulana ( io soldato) ma più probabilmente francese, il che apre scenari nuovi eversivi. 

La arma per il tipo di esplosione ricorda una scacciacani. 
Ascoltate  e trasalite: in mano “anche a chi” sono le ragazze della sperimentazione ovvero  chi pure trattato partecipa alle “sperimentazioni” sic … 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Di seguito è riportato un elenco parziale di queste forme di tortura: 

1. Abuso sessuale e tortura 
2. Confinamento in box, gabbie, bare, ecc, o sepoltura (spesso con una piccola apertura o un tubo d’aria per l’ossigeno) 
3. Contenzione con corde, catene, polsini, ecc 
4. Provocando la sensazione di annegamento 
5. Caldi o freddi estremi, immersione nell’acqua ghiacciata o in prodotti chimici corrosivi/acidi 
6. Scarnificazione (alle vittime destinate a sopravvivere venivano staccati solo le parti superiori dello strato epidermico) 
7. Girare su se stessi 
8. Luce Accecante 
9. Scosse elettriche 
10. Ingestione forzata di fluidi corporei, come sangue, urina, feci, carne, ecc 
11. Essere appesi in posizioni scomode e dolorose 
12. La fame e la sete 
13. La privazione del sonno 
14 Compressione forzata con pesi e oggetti 
15. Privazione sensoriale 
16. Allucinogeni, per creare confusione e amnesia, somministrate per iniezione o per via endovenosa 
17. Ingestione o iniezione di sostanze chimiche tossiche per creare dolore o malattia, compresi agenti chemioterapici 
18. Stiramento degli arti o dislocamento degli stessi 
19. Posizionamento di serpenti, ragni, vermi, ratti e altri animali per indurre paura e disgusto sul corpo 
20. Esperienze vicine al pre morte, come l’asfissia da soffocamento o annegamento, con immediata rianimazione 
22. Si è costretti ad essere esecutori o testimoni di abusi, della tortura e il sacrificio di persone e animali. 
23. Partecipazione coatta nella pedopornografia e nella prostituzione 24. Stuprare una donna per metterla incinta, viene quindi fatta abortire e il feto viene utilizzato a scopo rituale, o se la gravidanza non viene interrotta, il bambino viene rapito per essere una vittima sacrificale o diventare uno schiavo. 
25. Abusi che vanno a colpire anche la spiritualità delle vittime facendole sentire possedute, molestate, e completamente controllate da spiriti o demoni 
26. Profanazione delle credenze giudaico-cristiana e delle forme di culto; dedizione a Satana o ad altre divinità 
27. Abusi e illusioni vengono perpetrati in modo da convincere le vittime che Dio è il male, come ad esempio convincere una bambina che è stato Dio a violentarla. 
28. La chirurgia usata come forma di tortura, di sperimentazione, o che causa una variata percezione delle cose. 
29. Danni o minacce ai familiari, agli amici, alle persone care, agli animali domestici, e alle altre vittime, per forzare il rispetto 
30. L’uso della illusione e della realtà virtuale per confondere e rendere l’intera vicenda unw cosa poco credibile. 
“La base per il successo della programmazione Monarch è che possono essere create differenti personalità o parti di personalità, che non si conoscono tra loro, ma che possono prendere il controllo del corpo in momenti diversi. 
Le pareti di amnesia costruite grazie ai traumi, formano uno scudo protettivo di segretezza che protegge i colpevoli dall’essere scoperti, e impedisce alla personalità principale di sapere quando il sistema di cambio personalità è attivo. 
Lo scudo del segreto permette ai membri del culto di vivere e di lavorare assieme agli altri e di rimanere totalmente inosservati. 
La personalità dominante potrebbe essere un buonissimo cristiano, ma la personalità che si nasce sotto di essa potrebbe essere più satanica di quella di Mr. Hyde (Guardatevi BTK Bind Torture Kill). 
Si cerca di fare molto sotto il profilo del mantenimento della segretezza della agenzia di intelligence o del gruppo occulto che sta controllando lo schiavo. 
Il tasso di successo di questo tipo di programmazione è alto, ma quando fallisce, i fallimenti vengono eliminati attraverso la morte. 
Ogni trauma e tortura serve a uno scopo. 
Una grande quantità di sperimentazioni e ricerca furono condotti per sapere cosa poteva essere fatto e cosa no. 
Vennero elaborati grafici con i dati statistici su quanto si potesse torturare un corpo di un dato peso e di una data età senza che tale individuo morisse”. 
“A causa del grave trauma indotto dalla terapia elettroconvulsiva, dagli abusi sessuali e da altri metodi, la mente si divide in personaggi differenti dal principale. Precedentemente indicato come Disturbo di Personalità Multipla, è attualmente riconosciuto come Disturbo dissociativo di identità ed è la base per la programmazione Monarch. 
Il condizionamento della mente della vittima viene ulteriormente rafforzato attraverso l’ipnosi, la coercizione a doppio legame, inversioni tra piacere e dolore, privazioni di cibo, acqua, sonno e sensoriale, insieme a vari farmaci che modificano alcune funzioni cerebrali “. 
La dissociazione viene quindi ottenuta traumatizzando il soggetto, utilizzando l’abuso sistematico e rituali occulti terrificanti. 


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


E gestendo sperimentazioni con ausili tecnologici il cui contorno ben si intuisce dall’ascolto di questo spezzone tratto dalle registrazioni nel reparto sperimentale chimico farmaceutico, ascolto coadiuvato dal relativo commento  e dalla lettura delle note integrative .



SI fa tardi .. alle 17 e 20 una donna viene mandata al bagno “operazione water” dice seduta,  dall’interno, (N.B. la sola voce della donna  è stata appositamente alterata  nell’intonazione) ma sorvegliata all’esterno ..  da chi ?! da una donna ulteriore che con tono di controllo dice ” va ?! Anderscut .. ” (N.B. scrittura fonetica). 
Noi abbiamo individuata la lingua del nord Europa ed il significato probabile .. ma basta che voi cerchiate  traduzioni in rete e troverete un significato tedesco compatibile  con l’operazione di “svuotamento”  al bagno [ ” uno spazio formato dalla rimozione o l’assenza di materiale dalla parte inferiore di qualcosa” ] che con il monito in olandese  “sei sotto tiro/controllo”:  a voi la decisione sul significato nel contesto  a dir poco speciale …. 
Certo la intonazione e fraseologia gendarmer .. lasciano di stucco .. Non siamo in una caserma dell’eurogenderfor ma in un  reparto di una società chimico farmaceutica … ( N.B. i due frammenti vocali sono estrapolati  tagliando in mezzo olte altre frasi, duplicati appositamentepoer farli fatti risentire,    e si riferiscono a due donne diverse 



La donna di questo ultimo audio dalle 17 e 20, quella della “operazione water”   è infine “in mano” alle sperimentazioni  e quanto altro avviato da quasi cinque ore: alle ore 22 e 17  un rumore quasi da ronzio elettrico,  un lamento/gemito sinusoidale vocale ..  acqua che scorre.. e che  gorgoglia …  una frase sussurrata maschile “vieni avanti”,  altri particolari di meno nitida percezione,  un altro lamento  non certo di piacere, e appena si sente verso la fine un particolare ticchettio da impulso in sequenza, la donna con voce trasognata e preoccupata se non terrorizzata, immersa ragionevolmente in quella” vasca ” da trattamento (non parliamo di pulizie serali),  dopo un nuovo gemito  chiede,  senza punto interrogativo: “che m’esce”.  
La risposta di un uomo professionale nel tono spiega sottovoce a voce sussurrata audibile “fosforelli” … “fosforelli ….. ” (la ultima frase è impercettibile ad ascolto ordinario .. ma indica forse da quale specifico luogo corporeo interno  fuoriescono quelle fluorescenze   di cui prende coscienza la vittima sperimentale (“che m’esce”),  trattata con strumenti, mezzi e modalità che non conosce e non può memorizzare  .. convinta a monte di partecipare ad  un obiettivo aziendale: “ZAO” ,  sola con “gli sperimentatori”. 
Roba da far accapponare la pelle …  da far intervenire immediatamente i NAS altra polizia giudiziaria e la magistratura non deviata ….  



§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Una volta che la scissione della personalità di base si verifica, un “mondo interno” può essere creato e nuovi alterego possono essere programmati persino utilizzando strumenti quali la musica, i film (soprattutto le produzioni Disney) e le fiabe. 

Questi ausili visivi e audio rafforzano il processo di programmazione con immagini, simboli, significati e concetti. 
Gli alterego appena creati possono essere attivati con le parole di attivazione o con dei simboli con cui è stata programmata la psiche del soggetto dal gestore. 
Alcune delle immagini più comuni interne viste dagli schiavi del controllo mentale sono gli alberi, l’Albero Cabalistico della Vita, loop infiniti, antichi simboli e lettere, ragnatele, specchi, vetri rotti, maschere, castelli, labirinti, demoni, farfalle, clessidre, orologi e robot. 
Questi simboli sono comunemente inseriti nei film della cultura popolare e nei video per due motivi: per desensibilizzare la maggioranza della popolazione, utilizzando i messaggi subliminali e la programmazione neuro-linguistica e di costruire deliberatamente specifici trigger e chiavi per la programmazione di base per i bambini “monarch” altamente impressionabili.  
Alcuni dei film utilizzati per la programmazione Monarch includono Il mago di Oz, Alice nel paese delle meraviglie, Pinocchio e la Bella Addormentata. 


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Qui di seguito vengono messi a confronto un audio tratto dalle registrazioni della Cecchignoa, diremmo di importanza centrale nel contesto di questo scritto,  e contestualizzato come appresso, ed un brevissimo segmento del film cartoon Alice nel paese delle meraviglie. 

Non stiamo nel paese delle meraviglie ma nella Cecchignola, quartiere civil militare in Roma SUD: è la mattina del Martedì 11 novembre 2008  .. e due ragazzini  uno di probabile etnia ROM sono entrati nella casa con Katia, Maria ( che si appella Mary e della quale commentando altro contesto e situazione abbiamo sottolineato  la voce professionale ed autorevole) e vi sono anche almeno una altra presenza maschile oltre la Sabrina che abita nella casa. 
Cosa accade prima lo ricorderete 

A 19 min e 52 porta. R.  “ Leggi questo” AR “Scenario politico del biennio “ ”gli piace il … “Silenzio e gemiti vari .. entra un uomo dopo aver bussato e dice ” hei polpot” salutando  sottovoce.


Ma ad un certo punto il gruppo  si è appena spostato  nella camera da letto dove sono tra l’altro attrezzi ed una panca non solo “ginnicamente” utilizzata . 
E’ qui che si sente la seguente sequenza : 

Ma_lùi_stà_là” cantilenato musicale S“ sò “ AD2 con tono flautato sconvolgente “Aiuta_Mary_ma_tù_aiùta_là “ rumori di panca 27 e 05 S  continuano 27 e 20 “ sò .. va bene così “ vari rumori ……
  



Ebbene il tono flautato, (in presenza di ragazzini, si noti, e di attività “anche”sessuali che li coinvolgono ragionevolmente e che possono essere “verificate” attraverso il vaglio più approfondito degli audio  della Cecchignola accompagnato da brogliaccio  ) appare de udito riconducibile anche proprio al film ” ALICE nel paese delle meraviglie”, e la frase appare percepibilmente infantilizzata e mimata sulla tonalità del noto  cartoon.

La “brucaliffa” della Cecchignola come il “brucaliffo” di Alice nel paese delle meraviglie ?! 
Si notino comunque le innumerevoli suggestioni  di tutto  il cartoon,  immesso in circolazione nel lontano 1951 (in epoca del solo progetto bluebird, antesignano del progetto MK-ULTRA).  

Questo spiega non solo il perchè della intonazione della voce della “autorevole” Maria della Cecchignola, ma consente  di affermare con ragionevole logica ed attribuzione, che siamo altresì  in un contesto di programmazione monarch anche, di ragazzini abituati o gestiti. Oltre ed a prescindere da tutto quanto già indicato in relazione al caso Ferraro … e ai vari aspetti già evidenziati in quattro anni di lavoro. 
Quindi una realtà di sperimentazione,  se la logica non è un optional,  e UN SEGRETO IN PIU’ da nascondere … crivellando e accerchiando il magistrato Paolo Ferraro che nel novembre 2008 aveva registrato imprevedibilmente il tutto. 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Il film Il mago di Oz è utilizzato dai gestori del programma Monarch per i loro schiavi. Simboli e significati nel film diventano attivatori nella mente della vittima che consentono un facile accesso alla mente dello schiavo da parte del gestore. 

Nella cultura popolare, velati riferimenti alla programmazione Monarch usano spesso analogie con Il mago di Oz e Alice nel paese delle meraviglie. 
In ogni caso, allo schiavo viene fornita una particolare interpretazione della trama del film, al fine di migliorare la programmazione. Ad esempio, ad uno schiavo che guarda Il mago di Oz viene insegnato che “Somewhere Over The Rainbow”è il “luogo felice” dove le vittime del controllo Monarch devono andare per sfuggire al dolore insopportabile che gli affligge. 
Utilizzando il film, i programmatori incoraggiano gli schiavi ad andare “oltre all’arcobaleno” dissociandosi, separando in modo efficace le loro menti dai loro corpi. 
“Come accennato prima, l’ipnotizzatore troverà più facile ipnotizzare i bambini se ci sa fare con loro. 
Un metodo che è efficace è quello di dire ai bambini piccoli, “Immagina di guardare il tuo programma tv preferito”. 
Questo è il motivo per cui i film della Disney e gli altri show per i piccoli sono così importanti per i programmatori. 
Essi sono lo strumento ipnotico ideale per ottenere la dissociazione mentale del bambino. 
I programmatori hanno utilizzato i film fin dall’inizio per far imparare ai piccoli gli script ipnotici. 
I bambini hanno bisogno di sentirsi parte del processo ipnotico. Se l’ipnotista permette al bambino di costruirsi il suo immaginario personale, le suggestioni ipnotiche saranno più forti. Piuttosto di dire il colore del cane, il programmatore può chiederlo direttamente al bambino. 
E’ proprio in questo aspetto che i libri e i film proiettati assistono il bambino nel focalizzare la giusta direzione da intraprendere con la sua psiche. 
Se l’ipnotista parla con il bambino, dovrà prendere delle precauzioni extra per non cambiare il tono della voce e avere transizioni morbide. 
La maggior parte dei film della Disney sono utilizzati ai fini della programmazione. 
Alcuni di essi sono progettati specificatamente per il controllo della mente“. 

LIVELLI DELLA PROGRAMMAZIONE MONARCH.

Monitoraggio delle onde cerebrali attraverso il cuoio capelluto

I livelli di programmazione Monarch identificano le “funzioni” dello schiavo e prendono il nome dalla elettroencefalografia (EEG) delle onde cerebrali ad essi associate.

Tipi di onde cerebrali 


Considerata come la programmazione “generale” o regolare, quella ALPHA si situa all’interno delle dinamiche di base del controllo della personalità. 
È caratterizzata da una ritenzione mnemonica estremamente pronunciata, insieme ad un sostanziale incremento della forza fisica e visiva. 
La programmazione alpha si realizza attraverso la deliberata suddivisione della personalità delle vittime, in sostanza, provoca una divisione sinistra-destra del cervello, consentendo una riunione programmata dell’emisfero sinistro e destro attraverso la stimolazione neuronale. 
La BETA rappresenta la programmazione “sessuale” (schiavi sessuali). 
Questa programmazione elimina le convinzioni morali apprese e stimola l’istinto sessuale primitivo, privo di inibizioni. Alterego “Gatte” possono crearsi a questo livello. 
Conosciuta come la programmazione Sex-Kitten, è la più visibile delle programmazioni sulle celebrità femminili, sulle modelle, sulle attrici e sulle cantanti che sono state sottoposte a questo tipo di programmazione. 
Nella cultura popolare, i vestiti con stampe feline spesso denotano la programmazione sex-kitten. 
Dall’attento esame delle registrazioni audio nel reparto speciale della industria chimico farmaceutica emerge una consistente ipotesi di sottoposizione di donna a scariche elettriche a basso voltaggio. 31 maggio 2014 ore 22 e 16 in ambiente chimic farmaceutico  

  


 


Un articolo che abbiamo fortunosamente reperito, scritto da noto psichiatra e  conversazionalista, Antonio Minervino, fornisce indirettamente una suggestione e spiegazione utile. 
Dall’articolo che di seguito riportiamo a prova si evince che sperimentazioni sono state fatte ed il relativo studio pubblicato dal Massachusetts Institute circa la sottoposizione a scariche elettriche a basso voltaggio, per ALTERARE I GIUDIZI MORALI, E PER MODIFICARE IL GUSTO ESTETICO . Entrambi gli effetti necessari per formare giovani “slave” monarch destinate anche ad andare con “uomini ” di potere certo maturi, anziani se non relativamente anziani,  e destinate a farlo  in contrasto col loro sistema di valori sottostanti, aggirato dalle metodiche ma anche tecniche di trattamento, come  appare.
Il lettore è invitato a non sottovalitare la consistente ipotesi.


La DELTA è nota come programmazione “killer” ed è stata originariamente sviluppata per l’addestramento degli agenti speciali o dei soldati d’elite (cioè la Delta Force, il First Earth Battalion, il Mossad, ecc) nelle operazioni di infiltrazione. L’ottima risposta adrenalinica e l’aggressività controllata sono evidenti. 
I soggetti sono privi di paura e sono molto sistematici nello svolgimento delle loro assegnazioni. 
Istruzioni come il suicidio sono stratificate in a questo livello. THETA. Viene considerata una programmazione psichica. I bloodliners (cioè coloro che discendono da famiglie di tradizione satanista) hanno una propensione psichica, sconosciuta a chi non appartiene alle loro casate, utilizzando la telepatia. 
Tuttavia, dati i limiti intrinseci di questo tipo di controllo mentale vennero introdotti svariati sistemi elettronici, come impianti cerebrali che sfruttano le tecnologie laser ed elettromagnetiche. 

CONCLUDENDO È difficile rimanere obiettivi descrivendo gli orrori subiti dagli schiavi Monarch. 
L’estrema violenza, l’abuso sessuale, la tortura mentale e i giochi sadici inflitti alle vittime da “rinomati scienziati” e da funzionari di alto livello dimostrano l’esistenza di un vero e proprio “lato oscuro” del potere. 
Nonostante le rivelazioni, i documenti e i whistle blowers, la grande maggioranza della popolazione ignora, respinge o evita il problema del tutto. 
Oltre due milioni di americani sono stati programmati dal condizionamento basato sul trauma dal 1947 e la CIA ha ammesso pubblicamente i propri progetti sul controllo mentale nel 1970. 
Film come The Manchurian Candidate fanno riferimento direttamente al soggetto della discussione che sto portando avanti, raffigurando le tecniche di tortura, come l’elettroshock, l’uso di parole “attivatrici” e l’implementazione del microchip nelle nostre vite. 
Diversi personaggi pubblici che vediamo nei nostri schermi tv e nei film sono schiavi del controllo mentale. 
Personaggi famosi, da Candy Jones, a Celia Imrie a Sirhan Sirhan sono uscite allo scoperto e hanno raccontato le loro esperienze di vittime del controllo mentale … ma ancora il pubblico rivendica l’idea che “sia tutto una finzione”. 
La ricerca e i fondi investiti nel progetto Monarch non vennero spesi solo per le vittime del controllo Monarch. 
Molte delle tecniche della programmazione messe a punto in questi esperimenti vengono applicati su una scala mondiale attraverso i mass media. 
I video musicali, le notizie dei media ufficiali, i film, le pubblicità e i programmi televisivi sono concepiti utilizzando i dati più avanzati sul comportamento umano a disposizione. Molti di questi provengono dalla programmazione Monarch.

Pubblicato da Gabriele Sortino

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento