Le misure del Governo servono anche a controllare il default e la prevedibile contrazione della liquidità

Le misure del Governo Monti mirano a : 
1. rastrellare le ultime risorse monetarie,  con vari strumenti, continuando a far arricchire le banche , in conseguenza della virtualizzazione obbligatoria dei pagamenti,  sopra la quota fissata  ( addebiti per le operazioni con carte di credito ).  
2. “realizzare “,  e cioè,  tramite la politica tributaria e poi il default,  impossessarsi dei beni immobili e,  tramite la “politica”,  degli ultimi settori produttivi italiani .. Anche le nuove normative di recupero crediti e la disciplina di favore per equitalia, indicano la precisa volontà di arrivare in modo diretto alla ricchezza reale immobiliare e mobiliare  3. a gestire il default nel tempo, tramite la virtualizzazione della moneta arginando per legge la domanda di restituzione della liquidità ( soldi ritirati dalla gente ).
Il sistema , con la riduzione delle riserve obbligatorie per le banche al 3 % e ancor meno (  50 anni fà le banche avevano vincoli di riserva circa 15 volte superiori ), è costruito su una massa di capitale diretto  irrisoria e su pagamento degli interessi,  su quota pari a forse mille volte o molto di più il capitale versato in banca dai soli risparmiatori puri , Ciò che è entrato riesce e rientra potenzialmente all’infinito e la massa crea l’arricchimento del sistema finanziario,  tramite la corresponsione degli interessi , Nell’istante in cui i risparmiatori singoli volessero ritirare anche solo una quota del 5 % del depositato il tutto crollerebbe  verticalmente perchè le banche non hanno il possesso della moneta incamerata. La virtualizzazione obbligatoria dei pagamenti sorreggerà il sistema bancario anche sotto questo profilo, e “allenterà” il default . 

 Le manovre pensionistiche costituiscono , per gradi, la preparazione progressiva del funerale definitivo dello Stato sociale.
La manovra non ha senso a medio e lungo termine . il debito pubblico è 100 volte la manovra !!! 
Cresce il debito pubblico in questo stesso  istante … inarrestabilmente    …. 
La Germania  stampa già marchi (  o mira all’EURO forte del centro europa ?! )  . Lega nord ?! entrare nell’euro forte. e nell’Europa forte con la cisspadania, se possibile,  e se reale la prospettiva . 
Dobbiamo imporre la nostra linea e la nostra analisi.  Ora e subito : sovranità monetarie nazionali , azzeramento del debito legato ai sistemi finanziari internazionali, nazionalizzazione della Banca d’Italia, uscita e denuncia dei trattati di Mastricht, Velsen e Lisbona, accordi plurilaterali internazionali con heartland, il blocco euroasiatico, e a ruota elezioni anticipate, col sistema proporzionale. Occorre una diversa e nuova maggioranza ricostruita dal basso, trasversale .. per una alternativa che salvi  l’occidente europeo ed il nostro paese . 
Poi piano di rilancio del lavoro e delle economie locali, autorizzando monete solidali … e piano straordinario per l’agricoltura e e per gli artigianati ed il piccolo e medio commercio . 
PAOLO 

DEfault programmato per uscire dall’EURO ?! 

Annunci

Informazioni su Paolo Ferraro CDD. Tutti i BLOG SITI e LINK UTILI

CDD COMITATO DI COORDINAMENTO DIFENDIAMO LA DEMOCRAZIA OCCORRE riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice Una lunga ma veloce marcia verso una nuova società per mettere amorevolmente alla porta massonerie deviate, poteri forti e capitalismo finanziario, facendo fallire il progetto più inquietante della storia della umanità, ma anche gli altri di riserva portati avanti da chi vuole perpetuare dominio e sopraffazione . Occorre perciò riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice. Realizzare per la prima volta una reale democrazia diretta e ripartire da una riformulata sovranità nazionale e monetaria con nuove alleanze geopolitiche, superando le obsolete distinzioni ideologiche e creando un sistema di idee e valori del TERZO MILLENNIO. non è utopia è una necessità storica . La costruzione di un intellettuale collettivo diviso in aree tematiche di lavoro, l'uso massiccio e sistematico della rete , la creazione di metodologie di intervento che consentano di arrivare capillarmente in tutti il luoghi informatici e di creare dibattiti, contraddizioni, crescere allargandosi continuamente, e disarticolare false convinzioni ed apparati , costituisce lo strumento operativo del pari necessario e coerente al fine .
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...