LA ESISTENZA DI UN PROGETTO PIU’ CONCRETO E DI UNA SPECIFICA ORGANIZZAZIONE SEGRETA CHE VENGONO DA LONTANO SONO STATE INDICATE COME LA RAGIONE PRIMA E ULTIMA DI TUTTA LA GRANDE DISCOVERY IN UN BLOG IN RETE . UN FATTO CHE MI HA COLTO DI SORPRESA .

LA ESISTENZA DI UN PROGETTO PIU’ CONCRETO E DI UNA SPECIFICA ORGANIZZAZIONE SEGRETA CHE VENGONO DA LONTANO SONO STATE INDICATE COME LA RAGIONE PRIMA E ULTIMA DI TUTTA LA GRANDE DISCOVERY IN UN BLOG IN RETE . UN FATTO CHE MI HA COLTO DI SORPRESA .
Il POST 8 immesso nei diversi blog del CDD , avendo solo qualcuno capito prima di altri, ed a lui tributando noi questo post, svela quale era la più esatta natura della denuncia nostra e della vasta operazione realizzata, con l’aiuto di tutti . [ http://vittimep2.blogspot.it/2012/10/il-giudice-ferraro-stava-scoprendo-la.html]
Abbiamo seguito un preciso e scandito programma di lavoro , centellinando in progressione dati informazioni e prove documentali ed audio, affinchè compartimenti istituzionali, frammenti non deviati e forze politiche e sociali maturassero la consapevolezza della effettiva portata di ciò che, è esplicitamente indicato, , con esatta definizione anche concreta, da questo blogger.
Intorno ai fatti che si diramavano dalla Cecchignola avevo capito agli inizi del 2011 che c’era qualcosa di potente ed organizzato dietro e che c’era o poteva esserci un obiettivo “golpista “ di medio periodo, costruito nel tempo, ma molto più simile ad una strategia eversiva concreta.
Sinora non ho potuto né dare gli elementi relativi né fornire indicazioni ulteriori , che pure mi erano un po’ sfuggite in una conferenza ad Orte , dove però avevo pregato di non effettuare e comunque non diffondere la registrazione della parte iniziale.
La stessa morte di Melania Rea non si spiegava solo con gli inconfessabili “segreti “ del trattamento e della “gestione “delle militari, né solo con i traffici gestiti ad alti livelli , né con la necessità di coprire attività illecite gravi ed ordinarie , né solo con l’utilizzo di metodologie e pratiche frutto di sperimentazioni e attività segretate .
Non so per certo se avevo azzeccato tutti gli scenari mentre so che non avevo gli strumenti necessari ad acquisire prove concludenti, muovendomi come privato e non come inquirente, ma ero sufficientemente convinto, ed oggi lo sono ancora, ragionevolmente , che il grumo nero da me individuato, operava essenzialmente nel centro Italia ed eminentemente in Campania e nel Lazio con diramazioni in Abruzzo , Umbria e Liguria . Lo ho detto in varie occasioni, ma senza spiegare altro.
Non di una nuova P2 ma di una organizzazione coperta , una sorta di super gladio, o rinnovata gladio di stampo massonico e legata a poteri forti militari, ragionavo nel foro interiore. Facevo ipotesi .. sulla scorta di pochi elementi, dei quali non ho parlato pressochè mai: avvisai nella primavera del 2011 come potevo e chi avrebbe potuto intuire e capire .
Forse oggi siamo vicini alla scoperta del tutto e forse nò.
Un video di Adam kadmon citava le associazioni spirituali di sostegno ai militari , in Campania dislocate eminentemente, ma io a questo avevo fatto solo una o due mere allusioni.
Dall’ascolto approfondito delle registrazioni nella Cecchignola e dal contesto, avevo ricavato la ragionevole certezza che il gruppo era anche legato ad una ispirazione eversiva e questo a mia volta lo avevo accennato, sinanche nel memoriale scritto ( post 1, oggi, nei vari blog della grandediscovery ) .
Di una telefonata alla Procura di Milano nella primavera del 2011 e delle involontarie allusioni implicite che ascoltai ed “osservai” nel 2009, tra le cose dette e non dette , non ho potuto fare menzione sinora . Nè ho potuto meglio argomentare sulla valenza della morte da infarto di Pietro Saviotti Aggiunto della Procura di Roma da sempre magistrato di punta nel settore dei reati contro la personalità dello Stato .
Mentre si avvicina il momento della mia minacciata e perseverata destituzione ( 18 dicembre 2012 ) vi sono vari segnali che un cauto ottimismo indica con “ Eppur si muove “ qualcosa . Per ora non posso dire altro .
Nel prossimo mese chiedo a tutti un impegno straordinario. Leggere con la integrale chiave di lettura gli otto post della grandediscovery, e diffonderne la esistenza in tutta la rete .
Dopo un anno e mezzo di lavoro senza soste , chiedere alle migliaia di persone che hanno seguito 15 minuti al giorno di diffusione in rete .. mi sembra il minimo. Fateci, fatevi contenti.
Nel mentre movimenti sociali e fermenti politici crescono , facciamo crescere la consapevolezza pubblica di quel qualcosa di potenzialmente pericoloso a medio termine che avevamo ulteriormente intuito . Anche perchè se mai fosse stato parzialmente disinnescato in ipotesi esistendo, con effettiva e provata concretezza, lo dovremmo a noi anche ed a voi.

Annunci

Informazioni su Paolo Ferraro CDD. Tutti i BLOG SITI e LINK UTILI

CDD COMITATO DI COORDINAMENTO DIFENDIAMO LA DEMOCRAZIA OCCORRE riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice Una lunga ma veloce marcia verso una nuova società per mettere amorevolmente alla porta massonerie deviate, poteri forti e capitalismo finanziario, facendo fallire il progetto più inquietante della storia della umanità, ma anche gli altri di riserva portati avanti da chi vuole perpetuare dominio e sopraffazione . Occorre perciò riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice. Realizzare per la prima volta una reale democrazia diretta e ripartire da una riformulata sovranità nazionale e monetaria con nuove alleanze geopolitiche, superando le obsolete distinzioni ideologiche e creando un sistema di idee e valori del TERZO MILLENNIO. non è utopia è una necessità storica . La costruzione di un intellettuale collettivo diviso in aree tematiche di lavoro, l'uso massiccio e sistematico della rete , la creazione di metodologie di intervento che consentano di arrivare capillarmente in tutti il luoghi informatici e di creare dibattiti, contraddizioni, crescere allargandosi continuamente, e disarticolare false convinzioni ed apparati , costituisce lo strumento operativo del pari necessario e coerente al fine .
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...