IL FALLIMENTO DELLA ROSACROCIANIZZAZIONE DELLA SUPERGLADIO .ESOTERISMO CULTI SIMBOLISMO E MAGIA NUDI COME IL RE.


Ho avuto un  dibattito SMS con un avvocato del nord la cui intelligenza “laterale” e  professionalità poliedrica mi hanno sempre piacevolmente incuriosito,  tanto  quanto  
mi ha invece  un tantino  incupito la molteplice  “stratificazione” della sua identità ideologica .
Questi , alfine,  dinanzi alla forbita resistenza a far mia una   chiave di lettura para-spirituale  , ha replicato : 
Eppure se insistono tanto su Satana, bisogna che esista“.   
Ovviamente ero io che avrei dovuto accedere, e lui è “stra-laico”, direi pan-laico,  senza ulteriori chiavi di lettura a braccio teso e croce uncinata,  che lascio nel mio archivio del valutabile,  conclusivamente. 
Di getto con un sms gli ho risposto, mettendo “in piano”  lo schema che sino ad oggi ho seguito , pubblicamente  dal giugno 2011 . Un pochino me ne sono pentito, poi ho pensato  altro,  e che occorre che tutti valutino . 
Ecco la mia risposta SMS di getto :
” Una organizzazione siffatta  , composta da una nomenclatura trasversale di qualche centinaia di persone di casta pubblico privata e militare, con un cordone cultural operativo e teorico  alimenta artificialmente il mito di sè (stessa) attivando tutti i simboli, metodiche  e strumenti che si poggiano su ignoranza, subcultura e “primitività”. 
Una volta scoperta è inerme,  ma può ancora contare sul potere individuale  dei singoli e sulle coperture di sistema e sotto alleanze.  
Una volta spezzata la coesione, disarticolate le alleanze perché incrinata la subalternità, può ancora contare sulle coperture di sistema  e sul “lavoro”  di “pubblicità” informativo propagandistica e di condizionamento culturale, ma “verso il basso”. 
Non appena disarticolata la “fascia di copertura” inesorabilmente , in fase di crisi, è assoggettata  al vaglio di opportunità della sua sopravvivenza e il numero dei “caduti” è direttamente proporzionale alla intensità del giudizio di inopportunità suindicato ed alla incisività della lucida azione avversa. La banalizzazione umana di Aleppe coincide con la sconfitta della organizzazione criminale storicamente determinata. Si riapre poi il nuovo ciclo storico . 
Satana è nudo e ormai,  grazie al nostro lavoro la gente , e le istituzioni non deviate vedono uomini ed organizzazioni criminali per quello che sono,  sotto copertura”

Con ciò  introduco il nuovo articolo futuro ancora  in gestazione dal titolo illuminante: 
“LA  MITIZZAZIONE AUTOGENA DELLE MOLTEPLICI REALTA’ OPERATIVE OCCULTE DELLA SUPERGLADIO tra simbolismo,  racconti terrifici,  informazioni devianti e  numerologie primordialiste “. 
Introdurrò anche sottotitolo più semplice, per il diverso  simpatico avvocato FRaceschetti,  invece Viterbese,  e per gli adepti del blog della “crusca della scuola”,   ostinati nel loro infantile ruolo denigratorio, scambiato per missione disinformativa    :
” Come ti mitizzo una organizzazione criminale non legata al territorio,   e le sue operazioni ed attività, disegnandola come realtà esoterica  invincibile implacabile, pericolosa , ingenerando artificialmente omertà e mantenendone  la segretezza  “

L’articolo con tutta probabilità esordirà così :

” Mentre mafia n’drangheta e camorra, variamente legate al territorio, ab origine, hanno investito nella storia in autorevolezza, autorità criminale e indotto, di fatto in modo  scoperto, omertà e paura, occorreva far quadrare il cerchio per una nuova concreta ORGANIZZAZIONE SEGRETA, allocata a livelli di casta e di apparati deviati organicamente collegati a livello internazionale . A questa organizzazione venne progressivamente affidata la incisione sulla agenda della storia e della politica, selettiva oltrechè la copertura della strategia propriamente generale.  
Ampliata scientificamente la pista del terrore con programmate e anche apparentemente solo  patologiche attività criminali, a cavallo tra gli anni ottanta e novanta, (anche) per depistare le stesse, occorreva amplificare e gestire al contempo il mito della Grande organizzazione esoterica e della sua simbologia verso l’esterno, o costruire  piste criminali artificiali su omicidi efferati, per distogliere la attenzione e tenere sotto pressione e scacco anche la magistratura non ancora sotto “controllo” . Roma, MIlano ma soprattutto Firenze furono attenzionate e pressate con metodi e tecniche nuovi. 
Verso l’interno della organizzazione ed i suoi terminali sensibili,  finita la fase del progetto Chaos ,  mitologia simbolista e  credenze violente “infantili”  erano già state introdotte  sin dalla fine degli anni settanta, ( nell’esercito, negli epicentri delle caste secondo precise strategie in cui sessualità estrema, “satanismo” strumentale e di copertura pedofila ed efebofilia,   ed omicidi efferrati si intersecavano al fine di ricatto gestione e affiliazione ).
La strategia lentamente costruita richiedeva una miscellanea di saperi , e la fecero alla grande psichiatri, criminologi e altri soggetti collegati, ed era già   funzionale a “deliroidizzare”  ( oltrechè condizionare con varie metodologie e tecniche anche esse svelate ) gli adepti  del “nucleo coperto” e direttamente gestito,  magari convinti di agire per fini solo “edonistici ” ma  anche ultraterreni, ovviamente nei settori coperti e più deviati della struttura. 
Parallelamente essa si estese piano piano alla società che conta,  e poi nei settori chiave, tra cui quello della famiglia e dei minori, a cavallo tra business illecito e tecniche di manipolazione spesso deliberatamente distruttiva , Anche quì la scuola anglosassone ed il metodo Tavistock la fecero alla grande ed una vera e propria fitta rete di  strutture di intervento e sociali si prestò bene a gestire le “altre” attività eterodosse. 
Molti altri aspetti andrebbero e sono altrove separatamente approfonditi, ( traffici concretamente gestiti e diffusione  di utilizzo di stupefacenti “scindenti” nella media borghesia oltrechè nelle masse giovanili, da irretire e “selezionare”, uso invertito dei processi e inversione del funzionamento di apparati almeno nei settori chiave )    ma quel che conta, oggi, e che la diffusione dell’inganno esoterico o dei depistamenti criminali, è svelata così come una trama generale che sorge prima del tramonto  della P2 ed eliminazione della Gladio visibile  . 
Ad oggi possiamo affermare, senza paura di smentita, che LA ROSACROCIANIZZAZIONE DELLA ( nuova) SUPER GLADIO è OPERAZIONE FALLITA mentre l’uso invertito del diritto, il ruolo della psichiatria deviata e la piattaforma criminale di accesso ai gangli dello Stato sono scoperti “. 
In questo alveo è ora possibile ricollocare fatti e strategie che dall’ascendente strage di via Fani, attraverso le stragi di Capaci e via D’amelio, i quattro attentati terroristici del 93, le dinamiche criminali apparentemente individuali sapientemente orientate e gestite, o depistate quando necessarie,  ed attraverso una serie di fatti lasciati alla apparente cronaca individuale conducono sino al 2013, ed  individuare con sufficiente e ragionevole certezza una trama ed un ordito sapientemente gestiti . 
Se questo è possibile oggi lo dobbiamo anche a noi che per storia,  conoscenze e prove siamo uno dei tasselli che inducono a rileggere e comprendere il tutto . 
Anche la folle “profilazione” invertendo identità immagine e realtà personale , accerchiando parenti ed amici e manipolandole convinzioni e altro, fa parte delle metodologie dinamico relazionali costruite . 
NEL nostro caso EMBLEMATICO e clamoroso ( irto di fatti di reato in danno ) anche questa strategia e metodologie sono venute interamente a galla. 
Chi e perchè voleva costruire un profilo folle e schiacciare ed azzittire Paolo Ferraro dopo aver tentato invano di eliminarlo dalla scena da lungo tempo,  è già scoperto  . 

A buon intenditor … 

ADDE 1 : ROSACROCIANIZZAZIONE DELLA SUPERGLADIO è’ un banale neologismo: ” Far finta, far credere, credere (forse) che tutto sia riconducibile ad una pretesa associazione millenaria , I ROSA CROCE, e costruire il mito che circonda attività criminali poste in essere da una concreta e recente associazione ex art 416 bis CP ( di stampo mafioso) costituita da colletti bianchi di vario spessore e gestita da psichiatri criminologi magistrati deviati avvocati e qualche politico, con l’appoggio di servizi deviati e servizi,, deviati o no americani e israeliani, ponendo in essere coperture e simbolismi atti a deviare la analisi e valutazione della reale attività pur espletata anche utilizzando armamentari esoterico deviati al fine di gestire adepti terminali e le attività cruente necessarie a vari fini “. 
IL FALLIMENTO DELLA ROSACROCIANIZZAZIONE DELLA SUPERGLADIO . ESOTERISMO E MAGIA NUDI COME IL RE. http://t.co/trn5tO0q5H

N.B. Il dibattito con FRanceschetti di cui alla trasmissione radio sotto non è direttamente collegato a questo articolo 




SCOOP  


 

 

 

CANALE VIMEO CDD

Annunci

Informazioni su Paolo Ferraro CDD. Tutti i BLOG SITI e LINK UTILI

CDD COMITATO DI COORDINAMENTO DIFENDIAMO LA DEMOCRAZIA OCCORRE riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice Una lunga ma veloce marcia verso una nuova società per mettere amorevolmente alla porta massonerie deviate, poteri forti e capitalismo finanziario, facendo fallire il progetto più inquietante della storia della umanità, ma anche gli altri di riserva portati avanti da chi vuole perpetuare dominio e sopraffazione . Occorre perciò riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice. Realizzare per la prima volta una reale democrazia diretta e ripartire da una riformulata sovranità nazionale e monetaria con nuove alleanze geopolitiche, superando le obsolete distinzioni ideologiche e creando un sistema di idee e valori del TERZO MILLENNIO. non è utopia è una necessità storica . La costruzione di un intellettuale collettivo diviso in aree tematiche di lavoro, l'uso massiccio e sistematico della rete , la creazione di metodologie di intervento che consentano di arrivare capillarmente in tutti il luoghi informatici e di creare dibattiti, contraddizioni, crescere allargandosi continuamente, e disarticolare false convinzioni ed apparati , costituisce lo strumento operativo del pari necessario e coerente al fine .
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...